VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Marco Castoldi Morgan

Morgan

sondaggio

Ti piace l'uomo con la giacca?

Sì, sempre.
Sì, ma solo sul lavoro o in caso di cerimonia.
No.
Non saprei.

16.02.2004

Morgan: «La giacca? Per l'uomo è come un make up»

di Valentina Caiani

VOTA [ 12345 ] (16 voti)
Minimal nel video Un giorno a Milano senza mangiare, primo singolo del suo album da solista, Canzoni dell'appartamento. Quindi più colorato, quasi in versione Elton John d'annata, nel video The baby. Infine, griffatissimo (uno smocking lurex Fendi) all'ultimo Gran Galà della Pubblicità e per il prossimo video, diretto da Asia Argento e ambientato a Los Angeles. Lo stile di Morgan è in costante evoluzione, con alcuni punti fermi. Come un'antica passione per la giacca...

Qual è il massimo del casual e il massimo dell'eleganza per Morgan?
«Il massimo del casual è una giacca con sotto una felpa. Il massimo dell'eleganza è una giacca con sotto una camicia. L'importante è che ci sia una giacca che, secondo me, è un indumento addirittura di sportwear. Si può usare anche per giocare a tennis... io lo faccio spesso. Non posso fare a meno della giacca: mi sento non vestito, nudo, anche non protetto. Perché la giacca copre e rimodella il nostro corpo, è veramente un modo per mascherare.. è un vero make-up, risolve dei problemi, anche ossei».

Il tuo primo abito di scena: una giacca?
«Avevo uno "spencerino" che somigliava molto a quelli dei domatori. Stiamo parlando dell'84, io dodicenne ma concerto vero, non saggio del liceo musicale, quelli li facevo da quando avevo nove anni (però, lì dovevo andare in giacca e cravatta, perché si trattava di musica classica). Il primo concerto fu all'oratorio, a Monza, e suonavo delle mie canzoni. Misi indosso questo "spencerino". Mi ricordo le frange sulle spalle imbottite, non molto ampie. Colore: nero. Mio padre faceva l'artigiano, di divani, e negli anni '80 andavano molto le stoffe colorate con motivi floreali, con quei tessuti spessi e grossi io mi facevo fare dal sarto questi spencerini con le stoffe sottratte a mio padre. Era l''poca new romantic».

articoli precedenti

aggiungi un commento