VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Un modello della collettiva dei designers della Namibia.

Un modello della collettiva dei designers della Namibia.


01.09.2005

Sudafrica Fashion Week PE 05

Appunti. Tra suggestioni etniche, street style e tanto, tanto colore

di Luca Lanzoni

VOTA [ 12345 ] (1 voto)
Meritano poi una citazione (e un salto in negozio) Urban e Aca Joe, etichette dello sportwear easy & chic, con cargo pant, jogging e felpe a buon prezzo che non sfigurerebbero, con sapienti giochi di styling, accanto a capi di Prada e D&G. 
Da ricordare, poi, anche il sempre coloratissimo Hip Hop, i gioielli di Amarilla, o le collezioni più Africa style, come quella collettiva degli stilisti nigeriani o dei giovani designer provenienti dalle scuole di design del Kenya e della Namibia.

Ma la collezione born in Africa più interessante è sicuramente Sun Godd'ess, di Vanya Mangaliso. Soprattutto per i suoi affascinanti dettagli afro, bottoni, ricami e giochi di perline elaborati in modo nuovo e moderno, su una palette di colori forti e decisi che combina new look a sottili riferimenti alla tradizione del Continente nero: "sophisticated and very African", come ha riconosciuto la stessa Pnina Fresner, direttrice di Glamour Sudafrica.

La moda uomo (qui spesso più interessante delle collezioni femminili) trova in  X&O e Craig Port i nomi più interessanti: hanno immaginato un viaggio ideale tra Capri e Cape Town, tra il surfing style - qui così affermato - e la più sofisticata tradizione sartoriale italiana, per bomber ricoperti da stemmi con i faraglioni e il Capo di Buona Speranza, short, blazer stampati a fiori di ibisco multicolore

articoli precedenti

aggiungi un commento