VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Wilbert Das e Renzo Rosso salutano a fine sfilata Diesel PE 07

Wilbert Das e Renzo Rosso (Diesel, PE 07). Foto FA2)


18.01.2007

Renzo Rosso: «Fra me e i designer c'è osmosi creativa»

E' opinione del patron di Diesel che un continuo scambio di idee fra l'azienda e i creativi del gruppo valorizzi il talento

di Enrico Maria Albamonte

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
E quali sviluppi prevede per il marchio Kokosalaki?
"Innanzitutto - continua Renzo Rosso - punteremo sul progetto eveningwear che è il cavallo di battaglia di Sophia, orientandolo in una direzione più easy e portabile. Non solo abiti da red carpet quindi ma anche semplici modelli da cocktail molto glamour da indossare anche di giorno, accanto ai pezzi più adatti al mattino. In un secondo momento svilupperemo anche accessori di lusso, come borse e scarpe".

Come riesce a conciliare in una gestione organica brand così diversi?
"Il segreto è il rispetto delle diversità e lo scambio di idee fra i vertici dell'azienda e i suoi atout creativi. La continua osmosi di stimoli fra me e le griffe che sono entrate nell'orbita del mio gruppo valorizza il loro talendo, aprendo loro nuove prospettive di crescita. Così anche marchi dalla connotazione concettuale come Margiela, per esempio, riescono a sfruttare i benefici di un know-how tradizionalmente ancorato alla fascia del denimwear più pregiato e del ready to wear evoluto. Sono queste sinergie spontanee a spiegare il successo delle griffe anche nei negozi".

Cosa accomuna marchi apparentemente distanti come Margiela e Kokosalaki?
"Sono entrambi designer che hanno fatto della sperimentazione e della ricerca la loro carta vincente introducendo nella moda una visione molto fresca, moderna e up-to-date, già proiettata nel futuro. Inoltre, considerata la loro indole cosmopolita, sono ambedue in grado di comunicare con mercati stranieri estremamente eterogenei come l'Europa, l'America e il Giappone".

articoli precedenti

aggiungi un commento