VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)


31.01.2007

Nan Kempner: «Nulla è meglio di un abito Couture»

Ironia ed eleganza. Queste le parole chiave per comprendere spirito e scelte di una indiscussa maestra nell'arte del vestire e dell'apparire

di Eleonora Attolico

VOTA [ 12345 ] (1 voto)
La mostra allestita al Metropolitan Museum di New York è divisa in cinque sezioni con diverse vetrine dove sono esposti gli abiti da sera, i tailleur, gli accessori, i bijoux (Verdura e Kenneth Jay Lane) ma anche le tute da sci ed i bikini che adorava.

Un campionario multiforme da ammirare e da cogliere come una lezione si stile. Nan Kempner era un'autentica jet setter, una donna curiosa e attenta che in borsetta portava sempre il passaporto «Perché» - amava ripetere - «Non si sa mai... Dovesse capitarmi di andare a Santo Domingo, a Venezia o a Gstaad!».

Sposata con il banchiere Thomas Kempner, era convinta che una donna dovesse sempre cambiarsi di sera anche se rimaneva a casa con il marito. E giustificava qualsiasi stratagemma pur di apparire sempre bella, infatti fu una delle prime donne a sottoporsi alla chirurgia plastica. In più, non era  fautrice del total look. Anzi, era nota per l'abilità nel mixare capi di diverse griffe, creando così un'allure inconfondibile. Con una semplice filosofia: «Niente può rimpiazzare il taglio, la silhouette e l'amore di un capo di Alta Moda perché è realizzato da un artista. Inoltre, si combina molto bene con le cose di Gap...».

Nan Kempner : American Chic è a New York, Metropolitain Museum fino al 4 Marzo 2007
Info: www.metmuseum.org, tel. 001 212 535 77 10
Prezzo al pubblico per il Metropolitan : 20 $

articoli precedenti

aggiungi un commento