VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Mifur AI 07

Mifur AI 07

Guarda la gallery

16.03.2007

Al Mifur piovono
petali di visone

Trionfo di velli pregiati, tailleur di persiano e lavorazioni over décor alla sfilata annuale del Salone della pelliccia che si chiude domenica 18. Di Ilaria Danieli

Per vedere le uscite finali clicca qui. Da lunedì la sfilata completa

VOTA [ 12345 ] (8 voti)
Tatiana sfila coperta di zibellino fino ai piedi, consapevole o meno di avere addosso oltre 50 mila euro di pelliccia. E tanti distinti spettatori prendono nota in cirillico, organizzando gli acquisti. Perché i russi le comprano davvero queste pellicce da cassaforte.

L'altra sera alla sfilata del Mifur 2007, salone fieristico milanese dedicato alle pellicce che si chiude il 18 marzo, l'idioma di Putin era il più frequentato, anche in termini di gusto. Infatti nonostante il tema "The Olympic dream" che faceva da filo rosso tra le collezioni in passerella, il décor dei modelli mirava chiaramente a conquistare il gusto opulento, più gaudente che sportivo, di certo pubblico russo. Vecchia o nuova che sia, la ricchezza è tutta da mostrare secondo i Dimitri e le Irine che indosseranno i manti in visone epilato effetto seta con bordi di zibellino, oppure andranno a giocare a golf con il giaccone in persiano champagne. E' un trionfo di cappotti a pelo lungo, rifiniti di piume, tanti i giubbotti, i trench, ma anche i tailleur con minigonne e calzoncini in Astrakan.

Qualche delizioso sfizio stilistico come il poncho in petali di visone scuro con ruche di pelo bianco a contrasto conquistano la platea, ma il core business della manifestazione è rappresentato dalle imperiali pellicce in velli pregiati con dettagli dorati. Tra gli outfit si distinguono gli impermeabili chic in tessuto metallizzato bordati di volpe di Mazzi e i tagli asimmetrici, molto design, dei capi spalla di Swakara, oltre ai visoni fucsia e verde mela firmati Enrico Coveri. Naturalmente gli applausi sono per tutti, cioè: Annabella, Artico, Avanti, Borbonese, Cavaggioni, Diego M.Ciolini 1976, Enrico Coveri, Henry Fischer, Manoel Cova by Jun, Lacompel, Mala Matì by Centro Bel Furs, Mazzi Overwear, Swakara, Thes Tziveli Gold, Toschi Made in Italy, Tsoukas Bros, Vinicio Pajaro e Kopenhagen Fur.

articoli precedenti

aggiungi un commento