VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Antonio Marras

Antonio Marras


29.05.2007

Marras: «Sono tornato "mio"
e lancio la seconda linea»

Lo stilista sardo riacquista il 100% del brand e presenta una nuova collezione, più commerciale, in partnership con una società del gruppo Stefanel. Di Ilaria Danieli

Per vedere la prima linea Antonio Marras clicca qui
Vuoi vedere il video della presentazione? Clicca qui

VOTA [ 12345 ] (8 voti)
Antonio Marras due, con un po' di vendetta che non guasta anche se è raro leggere sul viso di questo stilista qualcosa di diverso dai buoni sentimenti creativi. Molto fiero e visibilmente sollevato dalla chiusura di una lunga trattativa, Marras ha annunciato oggi di "essersi ricomprato" al 100%, cioè di aver acquisito anche il 40% del marchio in mano a Les Copains. Inoltre ha dato ufficialmente il via alla seconda linea, una collezione per così dire di "nicchia allargata" che sarà prodotta e commercializzata su licenza da Interfashion, Società del Gruppo Stefanel.
Giocondamente veneto l'uno e ostinatamente sardo l'altro, Giuseppe Stefanel e Antonio Marras si sono incontrati sulla passione per la bottarga e hanno scoperto di andare d'accordo anche negli affari, tanto da stringere un accordo che li legherà per più di dieci anni. La loro idea ha già un nome (che piace tantissimo a Stefanel ma non si può ancora dire), e debutterà nei negozi con l'autunno/inverno '08-'09.  «E' un momento straordinariamente importante della mia vita - ha detto Marras - perché finalmente potrò tradurre i miei codici ad un prezzo commerciale, accessibile ad una fascia di pubblico molto più larga della mia affezionata. Inoltre, tornando padrone di me stesso, potrò dare sfogo a ciò che era rimasto inespresso nella prima linea, anche se la collezione con le nuove licenze debutterà solo con la stagione invernale del 2008/09. In Interfashion ho trovato maestranze straordinarie, capaci di grande attenzione per i dettagli e le novità». «Eravamo abituati a Marithé + François Girbaud - ha continuato Stefanel - marchio con cui il contratto per la produzione è in scadenza, ed è stata un'ottima palestra. Con Antonio ci siamo subito capiti: non facciamo "poesia" ma non ci mettiamo nemmeno al livello della grande distribuzione, con la quale è impossibile competere. Siamo convinti che ci sia un mercato fashion conscious prima del lusso e dopo il mass market, da conquistare con la qualità del prodotto e il suo contenuto stilistico, oltre che con l'aggiornamento frequente. Vogliamo fare numeri importanti». Come sarà questa nuova linea? «Calma, ho solo cominciato a pensarci - risponde Marras - Ci sarà il mio mondo di suggestioni culturali  così come la tradizione, la sperimentazione sui tessuti, insomma tutto quello che abitualmente sono. Solo a prezzi più accessibili, in un easy daily wear che per me è tutto da inventare».

articoli precedenti

aggiungi un commento