VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
The tent

La grafica della "Tenda", location delle sfilate


03.09.2007

Sfilate PE 08: si parte 
dalla Grande Mela

Dal 5 al 12 settembre vanno in passerella i top della moda americana, con Ralph Lauren che festeggia i 40 anni e Lacoste i 75. Confermati anche gli italiani Diesel, Miss Sixty, Malo e Philosophy by Alberta Ferretti. Noi di Style.it ci saremo con foto, video e news in tempo reale. (i.d.)

VOTA [ 12345 ] (12 voti)
Le sfilate ci saranno di sicuro, il jet set non si sa ancora. E' già un valzer di notizie e smentite, ma per il momento si tratta solo di chiacchiere. Qualche giorno fa i rumors annunciavano molte assenze tra gli special guest delle sfilate di New York per la prossima primavera/estate 08, in programma dal 5 al 12 settembre. Ma Fern Mallis, senior vice president di IMG fashion, l'ente che organizza la Mercedes Benz Fashion Week nella Grande Mela, si è affrettato a ribattere che la conferma di una celeb rimane sempre in sospeso fino all'ultimo momento. D'altra parte non si vede motivo particolare per cui gli habituées americani del photo call manchino una occasione di visibilità così a portata di mano, dal momento che ci sono almeno due appuntamenti veramente speciali: i 40 anni del marchio Ralph Lauren e i 75 di Lacoste. Il primo festeggerà presentando la collezione al Central Park Conservancy Garden con un allestimento esclusivo che consentirà l'ingresso dalla 105esima strada e invitando 500 ospiti scelti ad una cena di gala degna, si favoleggia, della notte degli Oscar. Focus sulla nuova Capsule Collection invece per il 75esimo di Lacoste, che svelerà durante la sfilata una serie di capi ispirati al fondatore della griffe René Lacoste, in pratica un pacchetto di "cult" del coccodrillo, dalla polo al blazer. 
Grande attesa anche per il debutto di Isabel Toledo come direttore creativo di Anne Klein e per la prima collezione di Naoki Takizawa che, già direttore artistico di Issey Miyake, ha scelto la fashion week newyorkese per il lancio della sua griffe indipendente. Sempre presenti i big dell'american fashion,  da Bill Blass a Calvin Klein, ma è confermata anche la presenza degli italiani Diesel, Malo, Miss Sixty e Philosophy by Alberta Ferretti, emigrata da Milano la scorsa stagione. Non ci sarà più invece Luella, che dalla Big Apple vola a Londra, così come Matthew Williamson (direttore artistico anche di Emilio Pucci), che sceglie Londra per festeggiare i 10 anni della sua label.
Ad accogliere addetti ai lavori e ospiti nella location di Bryant Park sarà una struttura che è un omaggio a Manhattan: la grande "tenda" in cui si svolgono gran parte degli show, sul tappeto erboso di Bryant Park, riproduce nella grafica una mappa della città con gli iconici palazzi della Sixth Avenue stampati sulla facciata, praticamente speculari a quelli veri. 

articoli precedenti

aggiungi un commento