VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
ControModa

Issey Miyake PE 94. Foto Lacma


11.10.2007

ControModa a Firenze

Oltre duecento abiti provenienti dalla collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art di Los Angeles raccontano a Palazzo Strozzi i codici creativi degli ultimi vent'anni. Rivoluzionari, irriverenti, come opere d'arte.

VOTA [ 12345 ] (10 voti)
E' dedicata alla memoria di Gianfranco Ferré ed espone oltre 200 abiti che appartengono alla collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art di Los Angeles (LACMA). Ma ControModa, la mostra che inaugura il 12 ottobre nelle sale di Palazzo Strozzi, a Firenze, non è solo un evento straordinario per la qualità dei suoi manufatti e la provocatorietà del titolo, che suggerisce la trasgressione dei codici classici.

«La moda - spiega Maria Luisa Frisa, curatrice della mostra - oggi è esposta come arte, senza nessun complesso di inferiorità. Restituita alla sua essenza di creatività pura, di espressione di vita e di contemporaneità». 

Le quattro sezioni dell'esposizione (costruzione, forma, materiali, concetto), aperta fino al 20 gennaio 2008, documentano infatti la sfida vittoriosa delle nuove generazioni di stilisti nei confronti dei parametri che dagli anni Cinquanta hanno governato il mondo della moda. Ovvero l'ironia, la provocazione e la sperimentazione portata in passerella dai vari Moschino,Thierry Mugler, Junya Watanabe,Vivienne Westwood, Yohji Yamamoto che sono riusciti a ridefinire i criteri della bellezza, andando oltre la preziosità delle stoffe, la studiata geometria delle forme e la precisione delle rifiniture basate sulle tradizionali tecniche di sartoria.

Info: CONTRO MODA, La moda contemporanea della collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art
Firenze, Palazzo Strozzi,
12 Ottobre 2007- 20 Gennaio 2008
Aperto tutti i giorni 10.30-20.30
http://www.palazzostrozzi.org/contromoda/index.jsp

articoli precedenti

aggiungi un commento