VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
M.Burani per Maria Callas

Mariella Burani per Maria Callas


05.12.2007

Una mostra e un'asta ricordano la Callas

A trent'anni dalla morte, la Divina viene "rivestita" da 23 stilisti al Museo di Storia Contemporanea. Sotheby's invece mette all'incanto 2000 oggetti raccolti dal marito Giovanni Battista Meneghini tra cui abiti, gioielli e lettere autografe.(i.d.)
Vedi anche: Anniversari di moda

VOTA [ 12345 ] (5 voti)
Ventitre stilisti  reinventano il guardaroba di Maria Callas, a trent'anni dalla morte del famoso soprano: il risultato è una mostra, ad ingresso libero, che apre al pubblico  a Milano il 6 dicembre al Museo di Storia contemporanea di  via Sant'Andrea e si potrà visitare fino al 20 gennaio.  La promuove la Camera Nazionale della Moda Italiana che, in collaborazione con il Comune di Milano, ha chiesto alle più conosciute griffes del Made in Italy di dare un look contemporaneo allo  charme della Divina.

Similitudini, assonanze, rimandi sospesi tra lo stile del brand e quello della Callas si rincorrono nell'ambito della mostra  per ricordare il mito e riavvicinarlo al guato contemporaneo.  "Mi affascina quella certa 'allure' - commenta Rossella Jardini di Moschino - che ha solo Maria Callas. Sfogliando uno dei miei libri su di lei sono rimasta affascinata da un'immagine che la ritrae durante una performance a Philadelphia nel 1959. Mi ha colpito il corpetto drappeggiato del vestito indossato in quell'occasione e l'ho reinterpretato in un lungo abito di seta rossa".  Mariella Burani si è invece ispirata al personaggio di Violetta de La Traviata ed ha creato un abito in organza jacquard nera. 

I cultori della Divina avranno poi un'altra grande occasione per annusare il profumo della loro icona: il 12 dicembre alle 15 e alle 18,30 nella sede milanese di Sotheby's in via Broggi 19 saranno battuti all'asta oltre 2000 oggetti (in esposizione dal 7 all'11 dicembre) provenienti dall'archivio personale del marito Giovanni Battista Meneghini tra i quali gioielli, dipinti, dischi e anche una raccolta di lettere scritte dalla giovane, grassa e insicura Callas al suo amato Pigmalione.  Di culto gli abiti da sera firmati Biki, tra i quali una evening gown in seta gialla che Maria indosso nel 1965 ad un party di Guy de Rothschild in compagnia di Onassis.

Divina! Maria Callas tra moda e mito.
Museo di storia contemporanea, via S.Andrea, Milano
6 dicembre- 20 gennaio. Ingresso libero

Maria Callas e il suo Pigmalione. Gli anni con Giovanni Battista Meneghini
Sotheby's Milano, via Broggi 19
Asta di 2000 oggetti personali
12 dicembre ore 15 e ore 18,30

articoli precedenti

aggiungi un commento