VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Elio Fiorucci

Elio Fiorucci


14.03.2008

«Basta con i minimalismi,
mi fanno impressione»

Secondo Elio Fiorucci le donne sono sempre più belle, ma è essenziale che «ricomincino a giocare con la loro femminilità. (f.g.)

VOTA [ 12345 ] (9 voti)
A che cosa pensano gli stilisti quando creano?
«Io penso a fare le donne più belle. Il nostro lavoro è proprio questo e devo dire che se non ci fossero le donne, la moda e i cosmetici il mondo sarebbe molto triste. Siamo abituati a dare poca importanza all'estetica quando invece proprio l'estetica può essere una vera molla di benessere. "Il bello" mi fa stare bene, mi dà sicurezza e gioia, alleggerisce il mio cuore. "Il brutto" mi fa stare male».

Come sono e cosa vogliono le ragazze oggi?
«Sono sempre più belle. Adesso stiamo rilanciando la moda Hippy. Le nostre vetrine sono piene di "straccetti"che ho scovato in Thailandia. Io penso che gli uomini abbiano voglia di prendere in braccio ragazze che profumano di patchouli, che siano piene di tatuaggi e anellini, proprio come negli Anni '70. Basta con i minimalismi e i profumi stereotipati, mi fanno impressione. Credo proprio che si tornerà ai profumi personalizzati e agli abiti  da figlia dei fiori. Voglio tornare alle origini, è questo che mi da gioia».


C'è una vera icona tra le celebrities odierne?
«Una come dico io non c'è!  La mia icona potrebbe essere una delle ragazze di Woodstock, di quelle con i capelli biondi, lunghissimi, magari vestita di una sola vestaglietta allacciata solo fino all'ombelico. Ci vuole un po' di vizio e un po' di malizia. Le donne devono ricominciare a giocare con la loro femminilità».

articoli precedenti

aggiungi un commento