VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Chanel. J12 Haute Joaillerie

Chanel. J12 Haute Joaillerie

Guarda la gallery

19.05.2008

L'orologio? Piccolo, prezioso
e scattante

Basta con le casse oversize: meglio rispolverare l'orologio gioiello, prezioso ed elegante. Che alle donne piace al quarzo come spiega Nicolas Beau, responsabile orologeria di Chanel. (i.d.)

Guarda gli orologi presentati a Basilea e Ginevra

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
A Chanel va il merito di aver lanciato e reso fenomeno di moda il cronografo da donna, il J12 in ceramica bianca, ma soprattutto di aver rilanciato il primato dell'estetica in un settore, l'alta orologeria,  tradizionalmente concentrato sugli aspetti meccanici del segnatempo. Tra i modelli maschili Chanel propone  anche complicati tourbillon e automatici in edizione limitata, ma sul fronte femminile primeggia con l'orologio-gioiello, che non risparmia sui diamanti e le perle anche se spesso sceglie il movimento più economico, ovvero quello al quarzo.

Come mai orologi così preziosi non sono meccanici come i maschili d'alta gamma?
"Perché  il quarzo è più preciso - risponde Nicolas Beau, responsabile orologeria di Chanel - e non bisogna caricarlo ogni giorno. Le donne non scelgono un orologio di lusso per il movimento, come gli uomini, ma per lo stile, l'eleganza. In Chanel pensiamo che il movimento debba essere al servizio del design, non il contrario, e possiamo permettercelo perché siamo un fashion brand, non una manifattura svizzera. Il design è la chiave distintiva, il contenuto deve garantire il funzionamento. Quando hai un orologio al polso, lo guardi per il design, non per il contenuto, che interessa solo ad alcuni. Anzi a pochi, in verità".

Qual è il tocco femminile negli orologi Chanel?
"Forse è meglio dire il tocco maschile: in effetti Coco Chanel ha sempre preso spunto dagli indumenti maschili e li ha resi femminili: è quanto accade per esempio con il J12, che nasce come orologio maschile rivisitato nelle proporzioni, perché una donna ha il polso più sottile di un uomo. La scelta della ceramica per il cinturino, inoltre, ha aggiunto glamour e ha fatto scuola; infatti il J12 resta il nostro best seller".

Lo indossa qualche personaggio importante?
"Non abbiamo una Vip policy e non offriamo orologi ai Vip perché se li comprano da soli, sono nostri clienti. Quando vediamo Hillary Clinton indossare un J12 bianco durante la sua campagna elettorale non sappiamo nemmeno dove l'abbia comprato o se l'abbia ricevuto in regalo".

Tendenze nell'orologio femminile?
"Credo che dopo il boom degli orologi oversize sia tornato il momento dei  segnatempo piccoli e femminili, ma sempre con un look moderno. Gli orologi mignon sembrano old fashioned oggi: ecco perché abbiamo ideato il Première ceramique (in uscita a giugno), che riprende il profilo classico poligonale ma lo attualizza con un materiale più grintoso, la ceramica appunto".

articoli precedenti

aggiungi un commento