VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Giambattista Valli pre-collezione AI 09/10

Giambattista Valli pre-collezione AI 09/10


15.01.2009

Giambattista Valli: «La crisi? Ha "ripulito" la moda»

Le testimonial dello stilista sono oggi le protagoniste del jet set internazionale. Che di cognome fanno Casiraghi, Missoni, Santo Domingo...

Leggi il profilo di Giambattista Valli
Guarda la pre-collezione AI 09/10 di Giambattista Valli

di Federico Rocca

VOTA [ 12345 ] (5 voti)
Sul red carpet, le star adorano indossare le tue creazioni...
Il red carpet è molto importante per conquistare popolarità presso il grande pubblico: lì si vede uno stile applicato a quelli che possono essere i "difetti" delle celebrities, che non sempre sono modelle perfette. Io però sono stato fra i primi a valorizzare anche un altro aspetto. Già alla mia prima sfilata c'erano le giovanissime Eugenie Niarchos, Tatiana Santo Domingo, Olympia e Fiona Scarry, Charlotte Casiraghi, oggi leader di stile, ma allora poco considerate... Negli anni della mia adolescenza si è consumato il momento più splendente ed affascinante del jet set internazionale. Quel mondo mi ha colpito e divertito, e mi sono detto: se questo genere di testimonial ha funzionato allora, perchè non potrebbe continuare a funzionare oggi?»

Quale è il tuo rapporto col web?
Il web è stato rivoluzionario nel raccontare la moda degli ultimi anni. Con internet la moda arriva davvero al grande pubblico, la rete ha aperto il mondo privato e un po' asfittico delle sfilate a tutti: prima erano per una ristrettissima elite, oggi chiunque può virtualmente sedere in front row».

La parola del 2008 è stata "crisi"...Quale vorresti fosse la parola del 2009?
Vorrei fosse "nessuna guerra e tanta pace". Però non parlerei tanto di crisi, quanto di pulizia e di ritorno alla consistenza di quello che dovrebbe essere questa professione, ultimamente troppo inquinata e diluita. Troppi marchi si basano su prodotti da duty free che non fanno bene al mercato. La crisi ha fatto un po' di pulizia, in questo senso».

Di cosa sei orgoglioso?
Del fatto che i giornalisti mi paragonino ad altri designer con alle spalle gruppi estremamente potenti e ricchi. Io sono proprietario del mio marchio, mi autofinanzio. Faccio tutto da solo...».

articoli precedenti

aggiungi un commento