VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Basso & Brooke

Bruno Basso e Chris Brooke, foto Aleksi Niemela


24.02.2009

Basso & Brooke:
«In due è meglio»

Uno più uno fa sempre due? Come si lavora in "tandem", e perchè sempre più spesso i giovani creativi scelgono di stare "in coppia"? Chi meglio di Bruno Basso e Chris Brooke può rispondere...

Leggi il profilo di Basso & Brooke
Guarda la 
sfilata Basso & Brooke AI 09/10

di Federico Rocca

VOTA [ 12345 ] (6 voti)
Per cominciare... chi dei due risponderà alle domande?
Chris: «Entrambi. Ma il punto di vista sarà prevalentemente il mio».

Come vi dividete i compiti? Chi fa cosa?
«La cosa più bella è che siamo entrambi estremamente specializzati nei nostri rispettivi campi. Bruno è graphic designer, io sono stilista: non ci pestiamo i piedi. Ci unisce però un approccio singolare nei confronti del nostro lavoro: entrambi siamo affascinati dalle nuove e vecchie tecnologie di cui possiamo servirci. Bruno segue sempre regole e simmetrie precise e millimetriche, e per me è un piacere lavorare sulle stampe che crea, intrinsecamente belle».   

Su cosa discutete?
«Su tutto».

Su cosa litigate?
«Anche: su tutto».

Su cosa vi trovate sempre d'accordo?
«Sulla tecnologia. E sul buon cibo». 

Quale è l'aspetto più piacevole nel lavoro in coppia?
«Quando il lavoro si fa opprimente, in procinto delle sfilate, possiamo dividerci le responsabilità. E poi è fondamentale poter discutere con qualcuno le proprie idee».

Rodarte, Proenza Schouler, Costello Tagliapietra, Aquilano e Rimondi... solo per fare alcuni nomi. Ma perchè la new wave della creatività lavora così spesso in coppia?
«Lavorare in due significa partire sempre con almeno due punti di vista differenti. Farli interagire è un processo che arricchisce. In particolare, nel nostro caso, le nostre origini ci fanno essere antitetici in moltissimi aspetti. Questa è la chiave del nostro successo. Bruno porta con sè le "vibrazioni", il colore, l'energia e il gusto del suo background brasiliano, che giustapposti al conservatorismo e al cotè rigido e formale della mia cultura britannica creano una sinergia interessante».
 

articoli precedenti

aggiungi un commento