VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Agatha Ruiz de la Prada, Francis Montesinos

Sopra Agatha Ruiz de la Prada. Sotto Francis Montesinos


10.03.2009

Dalla Spagna,
moda e letteratura

Una mostra a Milano affianca le parole più belle della letteratura di lingua spagnola a 12 tra i più noti stilisti iberici

Di Federico Rocca

VOTA [ 12345 ] (3 voti)
E' in corso dal 3 marzo, e fino al 4 aprile, presso l'Istituto di Cultura Spagnola Cervantes di Via Dante l'esposizione 12 Abiti per Milano - Stilisti Spagnoli dialogano con la letteratura, un affascinante parallelo tra le pagine dei mostri sacri della narrativa e della poesia in lingua spagnola e le creazioni da passerella dei più rappresentativi designer iberici.

Da una parte Gabriel Garcìa Marquez, Juan Gelman, Miguel Delibes... Dall'altra Agatha Ruiz de la Prada, Victorio & Lucchino, gli Ailanto... Tra i due mondi, una serie di affascinanti corrispondenze e rimandi determinata dal trait d'union dei testi che sono serviti d'ispirazione: la descrizione di figure femminili forti e "potenti".

Come la Ilona del romanzo del 1987 di Alvaro Mutis, la cui descrizione dà vita al colorato abito di Agatha Ruiz de la Prada:
«La voce, un po' roca, passava da un accento grave ad una varietà canetrina quando desiderava affermare qualcosa con enfasi o riferire qualche avvenimento che l'avesse specialmente emozionata».

O come la Carlota Fainberg raccontata da Antonio Munoz Molina, che si riflette nell'abito di Francis Montesinos:
«donne già fatte, diceva, stagionate, mature come si addice alla frutta, bianche di pelle, con quel biancore di una donna che non prende il sole, con un punto di carnosità senza abbandono, che concede alle mani e alla bocca dell'amante un piacere di abbondanza».

La mostra è promossa dalla Camera della Moda Italiana, dalla Camera della Moda Spagnola e dal Ministero della Cultura Spagnolo

articoli precedenti

aggiungi un commento