VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Jerome Chouinard-Rousseau

Sopra: un ritratto del designer. Sotto: un modello della collezione PE 09 e uno della ciollezione AI 09/10.


06.05.2009

Jerome Chouinard-Rousseau: «God save the pop!»

Con le sue lussuosissime scarpe ha sedotto star come Cameron Diaz e Charlize Theron. Si chiama Jerome Chouinard-Rousseau il giovane designer canadese che gioca con i colori e celebra la musica e la cultura pop di ieri e di oggi

Di Nunzia Garoffolo

VOTA [ 12345 ] (5 voti)
Hai detto: «quando la moda diventa pericolosa, diviene più interessante». Pericolosa in che senso?
«Amo gli elementi di tensione nei temi fondanti di una collezione. La mia prima collezione, ad esempio, si ispirava fortemente a Gli Occhi di Laura Mars, un film degli anni '70 che accostava l'elemento del pericolo a una moda raffinata e sexy. Credo che la moda debba rischiare un po'».

In che misura la cultura pop ha influenzato il tuo lavoro?
«Durante l'adolescenza nel Quebec ho scoperto una band, i Dee-Lite, i cui componenti indossavano calzature pazzesche. Ho iniziato a disegnare scarpe durante le lezioni d'arte, una passione così forte da portarmi a Londra per studiare al Cordwainers College».

Quando hai deciso di creare il tuo marchio?
«A metà del 2007 ho iniziato a compiere i primi passi per ideare il mio brand e nell'autunno del 2008 ho lanciato la prima collezione: un'esperienza davvero gratificante».

Qual è il tipo di calzature che preferisci creare?
«Dopo aver disegnato una collezione estiva, di solito non vedo l'ora di disegnare stivali e calzature più pesanti, e dopo aver disegnato una miriade di stivali ho voglia di cominciare a lavorare su calzature estive leggerissime. In genere, adoro disegnare tacchi a spillo».


articoli precedenti

aggiungi un commento