VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Paolo Errico, Mauro Gasperi, Cristina Miraldi, A-lab MIlano e Cristiano Burani

Dall'alto in basso: Paolo Errico, Mauro Gasperi, Cristina Miraldi, A-lab MIlano e Cristiano Burani


15.07.2009

I magnifici 5 dell'Incubatore

A-Lab Milano, Cristiano Burani, Cristina Miraldi, Mauro Gasperi e Paolo Errico: la Camera Nazionale della Moda Italiana punta su di loro

Di Federico Rocca

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
Formula di successo non si cambia. Taglia i nastri della sua terza edizione il progetto Incubatore, organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e realizzato grazie anche ai finanziamenti del Comune di Milano.
Se il nome dell'iniziativa non è forse molto appealing, assolutamente degno di plauso il suo scopo, quello di sostenere in termini concreti lo star-up di giovani imprese della moda, fornendo loro risorse pratiche e know-how di alto livello, proprio come in una bottega artigiana del Rinascimento.

Felice paragone, questo, coniato dal Prof. Francesco Alberoni, intervenuto in qualità di ospite - al fianco del Presidente della CNMI Cav. Mario Boselli e all'Assessore del Comune di Milano Luigi Rossi Bernardi - alla conferenza stampa di presentazione alla stampa dei 5 finalisti.

Una commissione - composta, tra gli altri, da Fabiana Giacomotti, Renata Molho, Danda Santini e Beppe Angiolini - ha esaminato il lavoro di oltre 80 brand, selezionando infine: A-lab Milano (di Alessandro Biasi, Andrea Orazi e Simona Costa), Cristiano Burani (nessuna parentela col Gruppo), Cristina Miraldi (che proviene da una famiglia titolare di un ricamificio), Mauro Gasperi (bresciano, classe 1979) e Paolo Errico (la sua linea è già distribuita in alcuni dei migliori fashion store del mondo).

A loro la Camera Nazionale della Moda Italiana metterà a disposizione tutta la propria esperienza per affrontare i piccoli-grandi problemi che una giovane società può trovarsi a dovere affrontare: dai contatti con le aziende di produzione alla registrazione del marchio, fino all'incontro con i buyer più importanti. Ma a disposizione di neonati brand anche i software specifici per la moda di Lectra Italia (partner del progetto), oltre che uffici e laboratori.

Gli stessi aiuti che hanno permesso ad alcuni dei partecipanti delle precedenti edizioni di Incubatore (che la CNMI continua a seguire e a supportare) di essere oggi tra gli attori più interessanti della new wave della moda italiana: da Federico Sangalli a Chicca Lualdi, da BeQueen a LeitMotiv.
Impegnativi ma prestigiosi gli appuntamenti per il prossimo futuro dei 5 fortunati: a settembre sfileranno al Midtown Center di Tokyo, e subito dopo all'interno del calendario ufficiale di Milano Moda Donna.

articoli precedenti