VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)


10.09.2009

Dopo NY e Londra,
tocca a Milano e Parigi

Tra esordi in passerella ed eventi collaterali, grande attesa per i defilées nelle due capitali europee della moda

Di Federico Rocca

VOTA [ 12345 ] (5 voti)
Mercoledì 23 scende finalmente in campo Milano, con le sue 97 sfilate e oltre 100 presentazioni. La Settimana meneghina ha fatto decisamente parlare per alcune querelles che hanno accompagnato la compilazione del calendario ufficiale, segnato tra l'altro anche dal fatto che il 28 settembre cade la festività ebraica di Yom Kippur. Molte maison hanno scelto di non sfilare in questa giornata così importante per gli ebrei, andando in qualche caso a sovraffollare le altre giornate della Settimana. Mancano dal calendario ufficiale tre habituées di Milano: Fendi, Alessandro Dell'Acqua e Clips. Torna però in passerella Haute e debutta il giovane vincitore di Who is on next, Marco De Vincenzo.
La settimana risulta comunque intensa grazie anche ai tanti appuntamenti paralleli: dalla sfilata dei protagonisti della terza edizione dell'Incubatore della Moda (il 23) a quella collettiva (il 30) dei giovani stilisti indiani, russi, colombiani e pakistani invitati dalla Camera Nazionale della Moda, fino alla mostra al Museo Poldi Pezzoli Seta, oro e cremisi - Segreti e tecnologia alla corte dei Visconti e degli Sforza (vernissage il 24).
Da segnare in calendario anche l'evento, promosso da Coca-Cola light, Tribute to Fashion. Giovedì 24 a Palazzo Reale nel corso di una grande festa verranno svelate le interpretazioni very glam della leggendaria bottiglietta della bevanda da parte di 8 fra le più grandi protagoniste della moda italiana: Alberta Ferretti, Blumarine, Etro, Fendi, Marni, Missoni, Moschino e Versace. Le 8 limited edition Coca-Cola light griffate saranno messe all'asta: i proventi andranno alle popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto. 

Dal 30 settembre il popolo della moda si sposterà quindi a Parigi. Tra le sfilate più attese - oltre ai grandi, soliti noti della moda francese, belga e giapponese di casa nella Ville Lumiére - quella di Celine, debutto on catwalk per la direttrice creativa Phoebe Philo (dopo una Precoll che lascia benissimo sperare per il rilancio del brand), quella di Ungaro, disegnata dalla neodirettrice creativa Estrella Archs e da una consulente davvero d'eccezione come Lindsay Lohan, e quella di Cacharel, disegnata dal direttore creativo fresco di nomina Cédric Charlier. Nel calendario ufficiale non compare invece l'atteso first show della leggendaria griffe Vionnet, acquisita da Matteo Marzotto e attesa - nei piani di rilancio - in passerella proprio a settembre. 
 

articoli precedenti