VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
La creazione di James Nolan, vincitore del concorso

La creazione di James Nolan, vincitore del concorso


24.09.2009

Triumph Inspiration Award: and the winner is...

James Nolan, studente della Central Saint Martins School di Londra, vince il concorso con una creazione ispirata alle figure di Odette e Odile, protagoniste del balletto Il Lago dei Cigni

di Elisa Motterle

VOTA [ 12345 ] (2 voti)
Location d'eccezione e parterre importante per il gran finale della seconda edizione del Triumph Inspiration Award, uno degli eventi "fuori calendario" pi interessanti della Fashion Week milanese. Il contest - che ha coinvolto oltre duemila studenti di design in tutto il mondo per interpretare attraverso la lingerie il tema Icons - si concluso ieri sera, con una sfilata-evento e successiva premiazione.

I ventotto finalisti, selezionati in altrettanti paesi, si sono sfidati mandando in passerella visionare creazioni, al cospetto di una giuria di levatura internazionale. Oltre all'attrice Hilary Swank, due volte premio Oscar e madrina della serata, a valutare il lavoro dei giovani creativi c'erano Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia, il fotografo di moda Giovanni Gastel, Wichy Hassan, patron di Miss Sixty, la supermodel Qi Qi e Jan Rosenberg, responsabile marketing di Triumph.

La dea Venere, Anna Wintour, Charlie Chaplin hanno ispirato il lavoro dei giovani creativi, assieme a icone meno tradizionali, come capolavori dell'architettura, personaggi delle favole e creature legate a miti locali. Tra ispirazioni costruttiviste, slanci futuristi e spunti rtro quello dei giurati stato senza dubbio un duro lavoro, che si concluso con la premiazione di tre vincitori.

Il terzo posto andato all'israeliana Shani Elkin, che si imposta con il  prezioso One Piece Jerusalem nel quale convivono stilemi ebraici e di origine araba: una creazione che ben riassume il mix culturale della citt santa.

Al secondo posto si piazzata invece l'australiana Katinka Poole, con un'opera intitolata Harbour Mirage: un coloratissimo omaggio alla Sydney Opera House, che con le sue celebri vele senza dubbio una delle pi note icone australiane nel mondo.

Ad aggiudicarsi il primo premio, e con questo l'onore di vedere - in un prossimo futuro - la propria creazione prodotta da Triumph stato l'inglese James Nolan, studente della prestigiosa Central Saint Martins School di Londra. Il designer ha scelto d'ispirarsi alle figure di Odette e Odile, protagoniste del balletto Il Lago dei Cigni, come poetici esempi di metamorfosi corporea. Lavorando sul concetto di lingerie come mezzo per plasmare il fisico, e recuperando grandi classici del genere come la crinolina, James ha dato vita ad una mise scenografica ma essenziale, evanescente e strutturata al tempo stesso... Lingerie dal sapore couture, che vedremo presto trasformata in un'esclusiva limited edition.

articoli precedenti

aggiungi un commento