VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Moby, shooting promozionale per l'album <I>Go. Courtesy Virgin Music</I>

Moby, shooting promozionale per l'album Go. Courtesy Virgin Music

sondaggio

Qual è l'album migliore di Moby?

Everything Is Wrong (1995)
Play (1999)
18 (2002)

23.11.2006

Moby, una pop star in salotto

Il genietto della musica elettronica celebra i suoi primi 10 anni di carriera con una raccolta-ritratto, Go-The very best of Moby. E pensa a nuovi, sorprendenti modi di fare musica.

di Francesca Anna Giorgetti

VOTA [ 12345 ] (0 voti)
Come si celebrano dieci anni di una carriera iniziata senza troppa convinzione e culminata con un album, Play, che vende diecimila copie? Richard Melville Hall detto Moby sceglie di dedicarsi una raccolta-ritratto, Go-the very best of Moby (uscito il 3 novembre): quindici dei suoi singoli più belli, tra cui un inedito, New York, New York, con la voce di Debbie Harry dei Blondie.

Il primo Best of è spesso come il primo amore: non si scorda mai. E, poi, si passa ad altro. Tanto più che Moby ha anche superato il giro di boa dei 40 anni (è nato l'11 settembre 1965). «Adesso quando mi sbronzo sono un rottame- dice ridendo- ma sono anche molto più tranquillo».

Una serenità che si riflette in un cambiamento quasi rivoluzionario di gusti: adesso Moby adora il blues delle radici di inizio secolo. «Musica diretta e semplice. Come quella suonata da Blind Willie Johnson, il grande slide guitarist». Ma il folletto ha in serbo altre sorprese: «Un tour per il mio Best of? Niente affatto, solo qualche concerto raccolto nel soggiorno di alcuni amici. O nel mio». Il primo caso di perfomer pantofolaio della storia?

articoli precedenti

aggiungi un commento