VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Carla Bruni

Carla Bruni, foto ©Claude Gassian , courtesy Spingo!


01.02.2007

C. Bruni: «Fiorello? Essere imitati da lui è bellissimo»

E Fiorello saluta Carla e commenta:«Mi piacerebbe fare un duetto con lei»

di Carla Bardelli da Vanity Fair n. 4/07

VOTA [ 12345 ] (8 voti)
E le imitazioni di Fiorello? Qualcuno dice che la fanno molto arrabbiare.
«Non è vero. Adoro Fiorello. Sono fiera di avere lo spessore necessario per ispirare un personaggio come lui. Essere imitati è bellissimo, è un abito tagliato su misura intorno alla tua personalità. Una haute couture fantastica. Oltre a farmi ridere, mi lusinga: è un irresistibile massaggio all'ego».

CARA CARLA, SONO FIORELLO...
Fiorello è stato informato che Carla Bruni si è divertita guardando la sua imitazione, e che non si è offesa neppure per la storia del «cabochon» a suo marito: anzi, ha dichiarato che la sua parodia è un massaggio all'ego.
«Davvero?» - commenta lo show man - «Brava Carla, meno male che non te la sei presa, sei gentile. E carina questa storia dell'ego. Visto che è stata così di spirito, mi piacerebbe fare un duetto con lei quando passerà per l'Italia: se porta la chitarra canteremo insieme».

Vuole dire qualcosa a Carla?
«Si: ciao Carla, tanti baci e mi raccomando, salutami l'ego!».

articoli precedenti

aggiungi un commento