VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Nicolas Cage

Kikapress

sondaggio

Supereroi spaventosi ma buoni al cinema. Qual è il tuo preferito?

Il motociclista Ghost Rider (Nicolas Cage)
L'iracondo Hulk (Eric Bana)
Roccia de I Fantastici 4 (Michael Chiklis)
Volverine di X-Men (Hugh Jackman)
Hellboy (Ron Perlman)

15.03.2007

Nicolas Cage: «Il mio viaggio all'inferno e ritorno»

Sul grande schermo l'attore combatte il male. Ma come vive l'eterna lotta tra bene e male nel privato? Abbiamo provato a chiederlo a lui. Rivelando che...  di Ilaria M. Linetti

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
L'attore veste i panni di Ghost Rider un motociclista che, dopo aver fatto un patto col diavolo per salvare il padre, si trova a combattere al fianco di Mefistofele contro un altro demone ancora più potente e cattivo.

Ghost Rider ha fatto un patto col diavolo e si trova ad affrontare ogni tipo di demone. Cos'è per te l'inferno?
«Credo che il vero inferno sia quando le persone abusano del loro libero arbitrio e scelgono di cercare il loro divertimento nelle sofferenze di un altro essere umano. Ci sono persone così perverse che infliggere dolore per loro è addirittura fonte di gioia. Trovo che questo sia infernale».

E il paradiso? Cos'è per te il paradiso?
«Una cosa così personale che... non mi va di parlarne».

Peccato, sembri una persona molto spirituale.
«Posso dire solo che, proprio come nel film, ho letto un sacco di libri, che mi hanno aiutato a dare spessore a Ghost Rider, a creare del dialogo che avesse un senso, a rendere tutto il suo mondo più credibile».

Ma volendo parlare di spiritualità anche fuori dello schermo? Ad esempio, di quella che si impara come uomo e padre di famiglia?
«Sono più vecchio e ho più esperienza, e tutto quello che c'è stato in questi anni ha dato i suoi frutti».

Ad esempio?
«Weston il mio primogenito è un campione di wrestling: proprio pochi giorni fa ha vinto una medaglia d'oro. Sono felice di essere parte della sua avventura, di questa come di tutte le altre. Poi... ha preso da me: ha creato un fumetto e ci stiamo lavorando insieme».

articoli precedenti

aggiungi un commento