VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Chris Evans

Kikapress

sondaggio

Chris Evans sarà davvero il nuovo Tom Cruise?

No
Si
Non so

SUNSHINE

Il thriller diretto da Danny Boyle utilizza fatti strettamente scientifici per raccontare una storia di fantascienza e rinnovare un genere, come è da sempre nello stile del regista di Trainspotting.


20.04.2007

Attenti a quest'uomo! Sarà il prossimo Tom Cruise

Danny Boyle, il regista di Trainspotting che lo ha diretto in Sunshine, al cinema dal 20 aprile 2007, ne è sicuro. Lui, Chris Evans, un po' meno. E risolve la questione con... una punta di polemica

di Ilaria M. Linetti

VOTA [ 12345 ] (13 voti)
Già famoso come l'uomo torcia de I Fantastici 4 Chris Evans torna nelle sale italiane con un fanta-noir, Sunshine, in cui veste i panni di uno scienziato-astronauta che partecipa a una missione per riaccendere il Sole e salvare la Terra.

Cosa ti ha spinto ad accettare questo ruolo?
«Danny Boyle. Volevo fare un film con lui [ndr: Boyle è l'autore del cult Trainspotting). Ormai scelgo i ruoli in base ai registi».

Perché?
«È più importante il capitano, il quarterback, piuttosto che la sceneggiatura o la parte che mi viene proposta. Preferisco segnare cinque punti in una partita in cui si vince piuttosto che farne cinquanta e perdere ma ci vuole una vera connessione con un regista, non basta ammirare il suo lavoro».

Sembra proprio che ci sia feeling tra voi: Boyle dice che potresti essere il prossimo Tom Cruise...
«Mi viene da ridere a pensarci. Voglio dire, sono felice che l'abbia detto: insomma, lui è Danny Boyle!
Però bisogna ammettere che non potrebbe venire a dire a voi giornalisti che faccio schifo come attore.
Per la cronaca, non è vero come riportano alcuni siti che ho detto di voler prendere il posto di Tom: basta dire una frase come "Vorrei avere una carriera come la sua" per essere male interpretati».

articoli precedenti

aggiungi un commento