VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

Guarda la gallery

31.05.2007

Robin Thicke: «Pharrell? E' il gran couturier della musica»

Il cantante californiano parla del suo 'sponsor' più illustre: Pharrell Williams, il cantante dei N.E.R.D., l'anima dei Neptunes, il suo produttore

di Valentina Caiani

VOTA [ 12345 ] (10 voti)
Dietro le quinte di The Evolution of Robin Thicke c'è Pharrell Williams. Come è stato lavorare con lui?
«Facile, perché è una gran persona, e al tempo stesso emotivamente impegnativo (visto che Pharrell produce sempre e solo buoni dischi mi sentivo un po' sotto pressione)».

Qual è la sua cifra, il segreto del suo successo?
«Ama la musica tailor made. Pharrel le canzoni te le cuce addosso. Non fa qualcosa di buono per poi scegliere a chi farla cantare; fa qualcosa pensata per quella persona e non un altra, qualcosa che sono quell'artista può fare».

Nel tuo album c'è anche un duetto con Faith Evans...
«Già. Le era piaciuto il mio album di esordio (A beautiful world) e mi ha chiamato perché le scrivessi una canzone. Io l'ho fatto ma mi è venuta così bene che l'ho voluta nel mio diosco. E' una donna affascinante. Ed è appena diventata mamma per la quarta volta!».

articoli precedenti

aggiungi un commento