VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Brad Pitt e George Clooney

Brad Pitt e George Clooney


31.07.2007

Brad Pitt e George Clooney:
la (strana) coppia
più bella del mondo

George Clooney è felice di essersi liberato delle "spietate" partner femminili, Brad Pitt fuma e spera che Angelina non lo scopra. Hanno al loro fianco le donne più belle. Ma i momenti migliori sono quelli per soli uomini. Meglio se gli uomini sono loro due

di Daniel Fierman, su Vanity Fair n. 31 del 9 agosto 2007


VOTA [ 12345 ] (47 voti)
In compenso avete aggiunto Al Pacino.
P.: «Pacino ci serviva per rifarci la faccia, per darci un'aria rispettabile».
C.: «Lui in cambio ha imparato tantissimo da noi, dal nostro metodo di recitazione. In effetti, mi ha detto che era venuto sul set proprio per imparare. Certe volte mi guardava adorante, con gli occhi da cagnolino, come per dirmi: "Grazie, maestro, di quello che mi stai insegnando"». 
P.: «Come no? Una volta l'ho sentito dire: "George, ti devo moltissimo"». 
C.: «Dio mio, se ci sente ci ammazza».

Voi due siete amici da un po'. Come è stato il vostro incontro?

C.: «Molto difficile. Tutti e due troppo narcisi».

Scherzi a parte?

P.: «Scherzi a parte, siamo davvero amici, e ci divertiamo molto insieme. Ormai conosciamo bene anche le rispettive famiglie...».

Leggi l'intervista completa
su Vanity Fair n. 31 in edicola

articoli precedenti

aggiungi un commento