VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Michelle Hunziker<BR>

Michelle Hunziker, foto@kikapress


28.11.2007

Michelle Hunziker:
«Pronta per amare»

Il mobbing sessuale, le proposte indecenti, le vendette dei pretendenti respinti: gli uomini non sono sempre stati galanti con lei. Che però non li odia, tutt'altro. E se un tempo era indurita, oggi si sta riaprendo. Per uno che forse non fuggirà come gli altri

di Sara Faillaci su Vanity Fair n.48/2007

VOTA [ 12345 ] (18 voti)
«Il mio sogno è trovare l'uomo giusto, ricrearmi una famiglia. Come una qualsiasi ragazza della mia età». Sono le parole di Michelle Hunziker a Vanity Fair, che le dedica la copertina in edicola dal 28 novembre. Oggi la Hunziker ha creato, con l'avvocato penalista Giulia Bongiorno, Doppia Difesa, una fondazione per dare tutela alle donne che subiscono violenze, abusi e discriminazioni. Michelle, non solo ha imparato a proteggere se stessa: vuole anche offrire protezione alle altre donne.

Perché?
«So bene che cosa significhi essere discriminate. Nel mondo dello spettacolo italiano essere bionda e carina equivale a essere senza cervello. Infatti sono poche le donne belle che riescono a farsi apprezzare per le loro capacità: Ilaria D'Amico, Simona Ventura, che però ha dovuto anche lei farsi maschiaccio. Senza contare il mobbing sessuale che ho subito»

Le chiedevano favori sessuali in cambio di lavoro?
«E' capitato parecchie volte. Ma ho avuto un'educazione seria e ho sempre saputo che quello era il modo migliore per rovinarsi, dentro e fuori. E, fortunatamente, ho incontrato anche tante persone valide che hanno creduto in me e mi hanno dato spazio»

Sulla fine del suo matrimonio con Ramazzotti si sono dette molte cose. Per esempio, che lui non gradiva avere in casa una donna in carriera. Ha mai pensato di fare solo la moglie?
«No, perché ho sempre tenuto alla mia indipendenza economica. Non volevo dargli modo di pensare che stavo con lui per interesse».

Eros ha raccontato a Vanity Fair che, prima di lei, non aveva convissuto con una donna, e che non aveva esperienza: quasi un'ammissione di colpa.
«Quando un matrimonio finisce non ci sono colpe ma responsabilità, e non sono mai a senso unico».

Quindi per adesso non è innamorata?
«All'inizio di un rapporto ti conosci, cerchi di capire i tuoi sentimenti. Il problema, nel mio caso, è che in questa fase io finisco già fotografata sui giornali. Così, anche se preferirei aspettare, mi trovo costretta a parlarne subito con mia figlia, per darle modo di difendersi se qualcuno le fa dei commenti a scuola. E l'uomo che ho iniziato a frequentare spesso fugge perché non regge la pressione».

Così timidi, questi ragazzi?
«Pensi a uno che magari prima non è mai stato molto considerato e improvvisamente lo chiamano tutti, si trova i paparazzi sotto casa, gli amici gli dicono: "A stronzo, te la stai facendo con la Hunziker e non dici niente?". Non è facile trovare qualcuno che se ne freghi, che sia forte quando l'amore sta solo sbocciando. Comunque, se son rose fioriranno».

Leggi l'intervista completa su Vanity Fair n.48/2007

articoli precedenti

aggiungi un commento