VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
<I></I>

courtesy Konichiwa Records

Guarda la gallery

13.12.2007

Robyn, la (sexy) pop star
che viene dal Nord

Svedese, capelli biondo platino, abiti colorati tra lo stile urban e gli anni '80, ritmi dance in cui si fondono elementi pop e hip hop. Il dancefloor ha trovato una nuova reginetta

di Valentina Caiani

VOTA [ 12345 ] (9 voti)
E' bella e bionda. Era una teen star ma per essere più 'fedele a se stessa' ha ricominciato da zero e oggi si autoproduce. Le sue canzoni spaziano dalla ballata romantica al brano hip hop irriverente (e sono tutte piuttosto orecchiabili e viralmente dance). A parole e gesti è tosta ma nei versi non ha paura di mostrarsi vulnerabile. In un video (Handle me) veste un'intera collezione di moda (Jeremy Scott AI 07).
Per questi e per molti altri motivi, della ventottenne svedese Robyn e del suo omonimo album, si sta parlando parecchio ultimamente.

La prima traccia del tuo cd è Curriculum Vitae e riassume l'artista Robyn. Come presenteresti, invece, l'album Robyn?
«Direi che è un disco che racconta attraverso diverse canzoni come ci si sente nei panni di una giovane donna occidentale, quale ruolo rivestiamo noi ragazze e che tipo di ruoli ci sono cuciti addosso. Il tutto in un album divertente».

In Robyn pop e hip hop, ma non solo, convivono in un collante dance...
«Sono ispirata e affascinata dai contrasti. Ci sono canzoni più 'toste' come Konichiwa Bitches oppure Handle me e altre decisamente melodiche come With every heartbeat e Be mine».

Come pop star come definisci il pop?
«Un genere musicale in cui puoi parlare anche di argomenti di spessore o di grande rilevanza emotiva senza suonare mai pretenziosa».

E della dance che dici?
«E' un ambito che lascia ancora molto spazio alla sperimentazione».

In Cobrastyle canti My style is the bomb ed effettivamente da molti sei segnalata come una nuova icona di stile. Che rapporto hai con la moda?
«Mi diverto a vestirmi assecondando i miei umori. Ho una passione per i colori, le imbottiture, il travestimento. Sai, venendo da una famiglia di artisti (ndr padre e madre sono regista e attrice in una compagnia di teatro costruttivista) sono cresciuta in mezzo ai costumi di scena. Per me la moda significa espressione di sé o di ruoli. E divertimento».

Dicono anche che sei una dura... E' vero?
«Sono una dura...ma questo non significa che non sia spiritosa!
Diciamo che trasmetto un'immagine tosta di me stessa, quella di una che sa cosa vuole e conosce le proprie qualità. Però nell'album ho messo a nudo anche i miei sentimenti, la mia vulnerabilità. Sono una dura che sa essere molto carina».

articoli precedenti

aggiungi un commento