VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Johnny Depp

Johnny Depp


19.02.2008

Johnny Depp:
«Posso morderti sul collo?»

Nel nuovo film, che potrebbe dargli l'Oscar, è un killer psicopatico che, invece di tagliare la barba, taglia la gola ai suoi clienti. Pensate che dopo Sweeney Todd si sia stufato di ruoli sanguinari? Sentite un po' qual è il suo sogno
Di Steve Daly su Vanity Fair n.8/2008

VOTA [ 12345 ] (40 voti)
Che regalo portereste a Johnny Depp, se lui v'invitasse a casa sua nel Sud della Francia? Sei anni fa, il suo amico regista Tim Burton gli portò un'incisione delle musiche originali di Sweeney Todd: the Demon Barber Of Fleet Street. «Pensai che fosse una cosa strana da parte sua», dice Depp. «Mi chiedo ancora oggi il perché di quel regalo».

... Alla fine Sweeney Todd è diventato un film (in Italia il 22 febbraio), diretto da Burton e interpretato da Depp, che per la sua interpretazione ha ricevuto ottime critiche, un Golden Globe e un posto agli Oscar, la sera del 24, nella cinquina dei migliori attori protagonisti. Come il musical da cui è tratto, Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street racconta una macabra storia di vendetta ambientata nella Londra del diciannovesimo secolo, dove scorre più sangue che in un'intera stagione di E.R. A differenza di altri personaggi più stravaganti e teneri creati da Tim Burton e interpretati da Depp, come il malinconico Edward mani di forbice o il folle fabbricante di cioccolato Willy Wonka, Todd è un vero duro, un assassino psicopatico che comincia a tagliare le gole dei clienti per esprimere la sua rabbia dopo che un giudice corrotto gli ha portato via la moglie e la figlia.

... «La vera difficoltà nel dar vita a un personaggio come Sweeney Todd», dice Johnny, «è stata cercare di renderlo simpatico al pubblico mentre fa a pezzi la gente. Complicato».

... In queste settimane l'attore inizia la lavorazione del film di Mira Nair Shantaram, dove è un ex tossico che scappa a Bombay e diventa un dottore dei poveri: «È un progetto che abbiamo da tre anni, e ci credo molto. Speriamo che questa sia la volta buona, che si possa iniziare». E poi...

...poi c'è un sogno. Quello di diventare un vampiro. L'idea è trarre un film dalla serie tv degli anni '60 Dark Shadows, protagonista appunto un vampiro malinconico e innamorato, Barnabas Collins (interpretato nell'originale da Jonathan Frid, che oggi ha 83 anni): «È da quando ero piccolo che vorrei essere Barnabas. Adoro la sua stranissima acconciatura, e il pomello del bastone con la testa di lupo».   

Leggi l'intervista completa su Vanity Fair n.8/2008

articoli precedenti

aggiungi un commento