VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Cristina Doną

Cristina Doną


19.03.2008

Cristina Doną: «I miei 40 anni sono una nuova partenza»

Č tempo di bilanci per la cantautrice che raggiunge anche il traguardo di dieci anni di carriera e presenta il nuovo album Piccola faccia. Con una cover e un duetto molto speciali...

di F.A. Giorgetti

VOTA [ 12345 ] (3 voti)
10 anni di carriera e quarant'anni di vita: Cristina Doną tira le fila di una carriera che la vede sempre pił protagonista della canzone d'autore italiana con un nuovo album, Piccola Faccia, in cui rivede in chiave acustica dieci brani del suo repertorio e duetta con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. In pił, c'č la cover di Sign Your Name Across My Heart di Terence Trent D'Arby. Ne abbiamo parlato nella conferenza stampa presso Emi records.

Quarant'anni da poco, come ti senti?
Bene: con l'aspetto fisico e l'energia vitale alti e l'esperienza di questi anni, sento di avere davanti nuove prospettive e desideri. Non č facile avere 40 anni in un'epoca cosģ difficile, e ossessionata dal look. Ma resisto, perché ho trovato una propria coerenza di pensiero e cerco di filtrare quello che mi arriva dal mondo esterno.

Disegnando la cover e il booklet dell'album sei tornata al tuo antico amore, l'arte. Come fai a mantenere viva la fantasia?
Da piccola mi piaceva mettermi in alcuni punti della casa inusuali, ad esempio dietro a un calorifero, per vedere le stanze in maniera diversa. Anche ora cerco di continuare a usare delle prospettive insolite nel guardare la realtą...

Quali sono i tuoi prossimi traguardi come musicista e donna?
Diventare un'artista sempre pił autorevole e famosa. Come donna, non ne parlo perché sono superstiziosa.

Cosa ti č piaciuto di questa edizione di Sanremo?
Dovevo esserci anche io, ma prima Baudo mi ha invitata, poi mi ha detto di no... Comunque, ho amato il brano di Tricarico e quello di Max Gazzč.

Se i Negramaro ti invitassero sul palco al loro concerto del 31 maggio a San Siro..
Perché no? Ho gią cantato con loro in teatro mesi fa, davanti alle ragazzine che si strappavano i capelli. Non č la folla oceanica che mi spaventa: io sono incosciente, mi butto. Č andata cosģ anche per la mia prima volta in deltaplano...

articoli precedenti

aggiungi un commento