VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Monica Bellucci. Foto Simon Hawk/H&K

Monica Bellucci. Foto Simon Hawk/H&K

Guarda la gallery

13.05.2008

Monica Bellucci:
«In amore voglio il pericolo»

L'attrice, che interpreta una Luisa Ferida «drogata d'amore» in Sanguepazzo (al Festival di Cannes e sugli schermi dal 23 maggio) racconta il suo modo di concepire la passione.

di Silvia Nucini su Vanity Fair 20/2008

VOTA [ 12345 ] (15 voti)
.... Avevamo iniziato la conversazione parlando dell'amore cinematografico e travolgente di Osvaldo Valenti e Luisa Ferida con Monica Bellucci le esche non servono: le va di parlare di lei...

Lei le ha fatte cose folli?
«... Di solito le cose folli le faccio all'inizio di una storia. C'è la passione che ti porta all'inferno, e quella che diventa costruzione».
E quando diventa costruzione, non si sente mancanza dell'intensità di prima?
«No, se continui ad avvertire il senso del pericolo...»
... Lei pensa che potrebbe perderlo, suo marito Vincent Cassel?
«Io vivo una situazione che potrebbe finire domani mattina».
E perché, invece, siete ancora lì?
«Perché Vincent lo amo e lo stimo...»
... Anche lei subisce il fascino del maledetto?
(Sospiro) «Sì».
Perché pensa di poterlo salvare?
«...Perché il maledetto è... un sogno erotico...»
Vincent è un maledetto?
«Sicuramente».
Pericoloso?
«Sì. Imprevedibile... E indipendente...»
E lui che cosa direbbe di lei?
«La stessa cosa...»
Le piace vivere camminando sul filo.
«Vivo sapendo che lui potrebbe vivere anche senza di me».
... Com'è la vita, lì sul filo?
«Bisogna stare sull'attenti ...»
Che mal di stomaco, tutta quella gelosia.
«... Mi disturba quando un uomo vuole crearmi l'angoscia».
Vincent lo fa?
«... Non mi dà neanche un minimo d'ansia. Così è più libero».
E lui è geloso di lei?
 
«...Non gliene do modo».
Come fa?
«Sono furba anche io. Così sono più libera».

Scopri lo speciale di Style.it sul 61esimo Festival di Cannes

articoli precedenti

aggiungi un commento