VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Mischa Barton. Foto Chris Dunlop

Mischa Barton. Foto Chris Dunlop

Guarda la gallery

sondaggio

Tra i personaggi storici di O.C. qual era il tuo preferito?

Marissa (Mischa Barton)
Sandy (Peter Gallagher)
Ryan (Benjamin McKenzie)
Summer (Rachel Bilson)
Seth (Adam Brody)

PROSSIMAMENTE LA VEDREMO IN...

- You and I (di R. Joffé): due ragazze si innamorano a un concerto delle t.A.T.u.
-
Walled In (di Gilles Paquet-Brenner): un edificio nasconde presenze inquietanti 
- Homecoming (di Morgan Freeman): una ragazza ha un piano per il suo ex
- Don't fade away (di L. Kasdan): ascesa e caduta di un giovane executive musicale
- Malice in Wonderland (di Simon Fellows): Alice ai nostri giorni, in Inghilterra


11.06.2008

Mischa Barton: il popolo
di O.C. è inconsolabile...

... Ma anche all'attrice, dopo aver abbandonato il personaggio di Marissa, le cose non stanno andando troppo bene.
Scopri tutto sui suoi look
Come replicare il suo stile sixties

di Chiara Gamberale su Vanity Fair n. 24/2008

VOTA [ 12345 ] (19 voti)
A maggio, anche in Italia è andato in onda quello che è l'ultimo episodio in assoluto. Peccato. Proprio in questa quarta stagione... esplode... Taylor. La nuova ragazza di Ryan.
Colta, divertente, musa ispiratrice di un best seller erotico francese... e devota al suo biondo in canotta. Lo ascolta, lo pedina, la eccita irrimediabilmente... Ma... non ce la fa. O meglio. Con Ryan in parte sì.
Con il pubblico di The O.C., no. «La morte di Marissa è una strage, mi è dispiaciuto troppo adesso nn m va nemmeno d vedere o.c. xk senza lei nn ha +senso!!»: è solo uno degli infiniti gridi di dolore per la morte di Marissa che hanno lanciato i suoi fedeli sul sito del telefilm.
No Marissa, no party. Ma i party a The O.C. sono un'istituzione. Dunque: no Marissa no O.C.

Che cosa manchi di lei a Ryan e agli altri è difficile capirlo. Ma sono convinta sia... la possibilità di fare di lei quello che si desidera... Taylor è troppo definita, nel bene e nel male. «Già c'è: a che serviamo noi?», si sarà chiesto il pubblico... ... E The O.C. chiude.

Come abbia preso la notizia Mischa Barton... non si sa. Si sa però che le cose non le vanno benissimo. Dopo aver interrotto il suo contratto con The O.C.... si è data al cinema: tre dei film che ha girato sono ancora in cerca di distribuzione e l'unico apparso nelle sale, Prima o poi S...vengo (del 2006...) ci è rimasto più o meno una settimana.
Ma Mischa ha ventidue anni... noi le auguriamo il meglio. Anch'io, certo. Non c'entra niente se non riesco a dimenticare che ci fu un tempo in cui S.T. mi preferì G.C. Mi passavano davanti a ricreazione allacciati e felici. E lei lo aveva obbligato a non salutarmi più.
... Di una cosa però sono convinta. L'adolescenza almeno una consolazione a Taylor la darà: prima o poi, stia serena, passa.

articoli precedenti

aggiungi un commento