VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Andrew Howe. Foto Richard Phibbs

Andrew Howe. Foto Richard Phibbs

Guarda la gallery

sondaggio

Lo sportivo più sexy delle Olimpiadi è:

Andrew Howe
Filippo Magnini
Aldo Montano

I NUMERI DEL CAMPIONE

Andrew è vicecampione mondiale di salto in lungo e detentore del record italiano (8,47 metri) .

Ha vinto due ori (200 metri e salto in lungo) ai Mondiali juniores di Grosseto nel 2004.

Nel 2006 è arrivato primo agli Europei di Göteborg e terzo ai Mondiali indoor di Mosca, sempre nel salto in lungo.  

Ha superato il record italiano di specialità detenuto da Giovanni Evangelisti ai Mondiali di Osaka nel 2007. Ma il titolo di campione del mondo di atletica leggera lo ha vinto Irving Saladino, panamense di 25 anni. È lui l'uomo da battere a Pechino.


29.07.2008

Andrew Howe: «Io volo
a Pechino»

La tv e i suoi falsi miti. Il Tibet e una medaglia d'oro
(da conquistare). Il campione ci ha fatto una promessa...
Dieci ragazzi d'oro: gli atleti italiani a Pechino. Guarda la gallery e il video. Leggi l'intervista

di Gabriele Romagnoli su Vanity Fair n.31/2008

VOTA [ 12345 ] (12 voti)
...Andrew Howe ...dovrebbe portarci dall'Olimpiade di Pechino una medaglia nel salto in lungo... Se accadrà... festeggeremo... perché questo ragazzo è uno strano pezzo d'Italia ...moderna e piena di futuro... È nato negli Usa da madre americana e padre tedesco, entrambi atleti. ...è arrivato a Rieti ancora bambino e poteva diventare campione in qualsiasi sport, ma ha scelto l'atletica. Il resto lo scopriamo entrando nella base dell'Aeronautica militare di Bracciano, dove si allena. 

...  Andrew... perché la corsa e non il calcio, o il tennis?
«Perché nel resto non c'era dentro the thing, quella cosa».

Me la spieghi?
«È quella cosa che non si può spiegare ...»

... Ma a te ... essere italiano, piace davvero?
«...È bellissimo. Ci amano tutti...Senza l'Italia il mondo non avrebbe la pizza».

E senza l'America?
«Non avrebbe la pizza a domicilio ... ».

Che cosa non ti piace degli americani?
«... sono razzisti. Molto più di noi».

Poi magari mandano un nero alla Casa Bianca...
«Vedremo...».

Come passi una giornata tipo in attesa dell'Olimpiade?
«Mi alzo alle otto e mezzo ... faccio colazione... vengo qui, mi alleno, vado a pranzo, torno qui e mi alleno fino alle cinque e mezzo, torno a casa, faccio un po' di terapia, massaggi, poi guardo un po' di Tv e mi addormento»

 ... Ti senti 23 anni, dentro?
«Sì, anche se al mondo a volte ne dimostro 15 (la fidanzata Giuseppina, arrivata nel frattempo, annuisce), a volte 45...».

Che cosa c'è scritto nel tatuaggio che hai sul braccio?
«B.M.F.... «Bad motherfucker (alla lettera: "cattivo fottimadre", espressione slang dei neri per indicare un tipo davvero tosto, ndr).

E ti senti così?
«...È un modo di scherzare con me stesso... queste iniziali stavano sul portafoglio di Samuel Jackson in Pulp Fiction...il mio film preferito».

... Stavolta sei da podio. È una vigilia più tesa rispetto ad Atene?
«No... salto, sono nella mia gara...sento l'incoraggiamento di chi mi vuol bene».

articoli precedenti

aggiungi un commento