VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Amanda Seyfried. Foto Kikapress

Amanda Seyfried. Foto Kikapress

Guarda la gallery

sondaggio

Vanity Fair Usa le ha incoronate come la Hollywood New Wave. Chi è la tua preferita?

Amanda Seyfried
Blake Lively (4 amiche e un paio di jeans)
Emma Roberts (Nancy Drew)
Kristen Stewart (Panic Room, Into the wild)

31.07.2008

Amanda Seyfried: «Dico
un sacco di parolacce»

Attrice, vent'anni, bionda, emergente. Pensate che la protagonista del musical campione di incassi Mamma mia! abbia qualcosa in comune con Lindsay Lohan o Sienna Miller? Niente di più sbagliato.

di Ilaria M. Linetti/Kikapress

VOTA [ 12345 ] (11 voti)
«I broccoli mi fanno score****are». Non certo un linguag­gio da signorina quello di Amanda Seyfried, giovane e bella, ma dotata di una «dirtymouth», come ammette lei stessa: «È vero, dico un sacco di parolacce, sembro più  una ragazza di un qualche paese nordico che non una repressa americana». La ventiduenne Amanda è diventata famosa come reginetta di bellezza in Mean Girls e come figlia di una famiglia di mormoni (poligama) nella serie televisiva Big Love ma la svolta sta per arrivare. È il musical Mamma mia! (campione di incassi negli Usa e in arrivo in Italia il 3 ottobre) in cui interpreta la figlia di Meryl Streep (Donna), Sophie, che cerca di trovare il suo vero padre tra i vecchi amori di Donna, niente meno che Colin Firth, Pierce Brosnan e Stellan Skarsgard.

Ti sei sentita intimorita di fronte a tante star?
«No. Sono stata in adorazione di Meryl per cinque minuti al massimo, perché lei è troppo divertente, capace di mettere tutti a proprio agio. Gli altri invece erano buffi, hanno avuto problemi col ballo. Una delle mie migliori amiche nel film doveva ballare con Pierce, e lui era così a disagio».

Come te la sei cavata tu con le performance canore e con il ballo?
«È stato divertente. Ho una formazione di balletto e ginnastica, li ho praticati per anni».

La tua carriera ha preso una piega nuova con Mean Girls, il film che ha lanciato Lindsay Lohan. Siete ancora in contatto?
«No, non la sento e non ci tengo». 

Come mai?
«Non potrei mai essere come Lindsay o le ragazze come lei. Ho gusti troppo semplici per comportarmi così. Sono stata con un ragazzo per più di due anni e quindi non sono mai stata una "party girl"».

Il ragazzo in questione è Emile Hirsch, il protagonista di Into the wild, film che ha conquistato pubblico e critica col film diretto da Sean Penn. Quando è finita la vostra storia?
«Emile e io ci siamo lasciati mentre giravo Mamma mia!».

articoli precedenti

aggiungi un commento