VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

La serie tv Dexter

è un cult
è divertente ma non merita il titolo di cult
è una serie come tante altre
la detesto
non la conosco

DEXTER

Dopo la cancellazione di Six feet under, Michael C. Hall non ha avuto problemi a trovare il ruolo di Dexter, un uomo privo di empatia e sentimenti "umani" che prova l'impulso a uccidere, ma lo fa seguendo un preciso codice morale: mentre di giorno svolge un lavoro normale, l'esperto di macchie di sangue per la polizia di Miami, di notte si occupa di uccidere efferati criminali, ripagandoli con la stessa moneta.


07.07.2008

Michael C. Hall: «Alle donne piace chi non parla ma fa»

Così l'attore che presta il volto a Dexter, un tipo decisamente fattivo     di Ilaria Maria Linetti

VOTA [ 12345 ] (2 voti)
«Vorrei che qualcuno mi proponesse un direttore di pompe funebri che di notte fa il killer». Così scherza Michael C Hall, all'inizio della terza stagione di Dexter, in lavorazione negli USA dopo i tre mesi di sciopero degli sceneggiatori.
Michael C Hall è famoso per questo: è stato per cinque stagioni di Six Feet Under David Fisher, direttore gay di un'agenzia di pompe funebri, abituato a imbalsamare cadaveri; oggi è per la terza volta il serial killer Dexter Morgan, l'assassino senza coscienza ma con un codice morale della serie tv Dexter.

Al di là degli scherzi, non ti dà mai fastidio interpretare un telefilm così truculento?
«Credo che gli anni da imbalsamatore sul set di Six feet under mi siano serviti, poi, certo, se un giorno arrivassi sul set e scoprissi che usano dei cadaveri veri, mi libererei del pranzo prima di chiunque altro! Diciamo che per mia fortuna devo smembrare un corpo finto». 

Qual è la cosa peggiore che hai fatto nella tua vita?
«Non lo dico certo a te! Magari una multa per divieto di sosta? No, forse non ho rispettato uno stop».

Parliamo di fan: come si rapportano con te? Hanno mai paura se ti incontrano per strada?
«No, quelli che vengono a parlarmi non sembrano spaventati. Certo, magari chi ha paura non si avvicina nemmeno... Chi lo fa, comunque, sente una specie di senso di colpa perché ama lo show e riesce a entrare in sintonia con Dexter. E' stato interessante sentirmi raccontare queste cose».

Mai ricevuto lettere minatorie, o lettere un po' strane dai fan?
«Purtroppo no! Dovrei ringraziare di non aver ricevuto minacce, e invece ci sono rimasto un po' male».

Come fai a rapportarti a un serial killer?
«Anche se, fortunatamente, non sento l'impulso di Dexter a uccidere credo che parti del suo carattere siano comuni a molti. Il sentirsi diversi, per esempio, e gli spettatori si sentono coinvolti in questa cosa dalla voce narrante di Dexter che racconta i suoi pensieri. Dal mio punto di vista, sono felice di avere l'opportunità di rapportarmi alla mia parte più oscura».

Sembra anche che Dexter piaccia molto alle donne. Ti stupisce questa cosa?
«Ovviamente no (ride). Alle donne piace chi non parla ma fa, e Dexter è decisamente uno che sa quello che vuole, che fa accadere le cose. Anche l'evoluzione che ha avuto dall'inizio della serie è attraente, almeno credo». 

articoli precedenti

aggiungi un commento