VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Luca Tommassini

Luca Tommassini, 38 anni


13.01.2009

Luca Tommassini: «In amore ho fatto il teenager»

Il direttore artistico racconta la carriera folgorante e la solitudine affettiva. Ora, dice, è pronto per un amore «serio». Intanto, si toglie qualche sassolino dalla scarpa

di Andrea Scarpa su Vanity Fair n. 2/2009

VOTA [ 12345 ] (6 voti)
Risultato?
«Nel periodo più nero ho persino pensato di ritirarmi. Ma poi... ho capito che volevo iniziare a godermi la vita, tornare a essere solo un artista... ho iniziato a ballare a nove anni, nella scuola di Enzo Paolo Turchi...».

E la scuola?
«Ho fatto fino alla terza media... A sedici anni sono andato in America, dove per qualche mese ho fatto il clandestino, e poi tutto ha iniziato a girare per il verso giusto: ho lavorato con Paula Abdul... Madonna, Michael Jackson... A trentacinque anni, mi sono ritrovato impegnatissimo e ricco, ma solo... e senza una vita privata».

Ha un legame?
«No. Avendo da giovane sempre e soltanto lavorato, compiuti i trent'anni ho recuperato il tempo perduto... Ho combinato parecchi pasticci. Oggi, però, mi sento pronto per una relazione stabile...».

È favorevole ai matrimoni tra omosessuali? Alle adozioni per i single?
«Certo. E sono molto arrabbiato con la Chiesa. Fini, giorni fa, ha ricordato quanto poco abbia fatto il Vaticano 60 anni fa per contrastare le leggi razziali. Non vorrei che fra 40 anni qualcuno al suo posto si trovi a denunciare l'atteggiamento ostile che la Chiesa ha oggi contro i gay».

Vive in maniera militante la sua omosessualità?
«Preferisco non parlare di queste cose, ci sono troppi preconcetti. Dico solo che vorrei vivere in un Paese veramente laico, e che mi piacerebbe diventare padre...».
...

Lei a Sanremo ci sarà?

«Lasciamo stare».

Avrebbe dovuto seguire Lorella Cuccarini.
«Ma Bonolis non l'ha voluta. Fa niente, il progetto va avanti lo stesso...».

Il peggior incontro professionale della sua carriera?
«Valeria Marini. L'ho aiutata per la sfilata della sua collezione di biancheria intima, ma non ci siamo trovati: abbiamo avuto uno screzio e l'ho trovata poco gradevole. C'è modo e modo di dire le cose».

A proposito di lingerie: l'anno scorso ha diretto Manuela Arcuri in uno spot.
«Simpatica, bella, di carattere. Ma ha molto da imparare».

Lo rivede il suo vecchio maestro, Enzo Paolo Turchi?
«Ogni tanto. Due anni fa, a Capodanno, ho fatto una festa a casa mia e l'ho invitato con Carmen Russo. A mezzanotte ho messo Tuca Tuca a tutto volume: sono stati strepitosi»

articoli precedenti

aggiungi un commento