VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Roberto Bolle. Foto SGP Italia

Roberto Bolle, 34 anni, danza al Ferragamo Fashion Show di Shanghai in occasione dell'80esimo anniversario della Maison Ferragamo, nel 2008. Foto SGP Italia


10.03.2009

Roberto Bolle: «Perché non vi basta vedermi danzare?»

Senza parole. Lettera aperta di un artista che vuole danzare
in silenzio

Di Roberto Bolle su Vanity Fair 11/2009

VOTA [ 12345 ] (30 voti)
Accetta pienamente la sua omosessualità?
«Il cattolicesimo è ancora largamente diffuso e praticato in Italia. Non è qualcosa che grido dai tetti».


Gli amici che conoscono Roberto Bolle...si sono sorpresi nel leggere le parole che la rivista francese Numéro Homme gli ha attribuito lo scorso settembre. E, sapendo con quanta tenacia Roberto ha sempre evitato di parlare degli aspetti più intimi della sua vita privata, hanno covato il sospetto che ... ci fosse un equivoco linguistico... ... Aurelio Mancuso, presidente di Arcigay... a quattro mesi di distanza...e senza avvisare Bolle... ha ritenuto di mandare ai giornali un comunicato dove informava che Roberto aveva ...«confermato la sua omosessualità». Immediata, sempre via comunicato, la replica dell'étoile della Scala: «La mia dichiarazione è stata completamente travisata e decontestualizzata, a causa probabilmente anche della mia non perfetta padronanza della lingua francese...». Da allora, il silenzio. Che Roberto Bolle ha deciso di rompere solo oggi, per manifestare, attraverso questa lettera aperta a Vanity Fair...la sua ostinazione a essere giudicato per quello che fa sul palco...  

«...Ho ispirato il mio stile di vita alla mia arte, dove occorre tacere per poter essere ascoltati. Ma nella vita di tutti i giorni... capita spesso che la dimensione intima e riservata del silenzio venga infranta dal fracasso dello sproloquio e dal ronzio del pettegolezzo.

Il mio Paese mi ha regalato gioie indimenticabili. Mi ha consentito non solo di danzare nei teatri più famosi... ma soprattutto di... farmi portavoce della danza fra la gente comune...

Recentemente... a sorpresa, le prime pagine dei quotidiani si sono occupate di me... per la mia sfera privata. I resoconti erano dettagliati, a simulare una ricostruzione della mia vita di persona comune, una vita che chi scriveva, e parlava, non conosce affatto. 

...La cosa che più mi ha stupito è che della mia privacy si è «impossessato»... proprio chi ogni giorno si professa tutore sensibile e attento dei diritti dell'uomo in quanto Persona... Dire: «È il pubblico che lo vuole» è una falsa giustificazione. Perché le persone - le belle persone - non cercano questo. Cercano... ciò che dà senso e valore alla propria anima e alla propria coscienza... 

Roberto Bolle esiste... finché le luci del teatro non si spengono e cala il sipario. Fuori dal palcoscenico... inizia un'altra parte della mia vita, che non desidero mettere in mostra. È uno spazio molto esiguo ma vitale, perché è la sorgente da cui attingo energie preziose, indispensabili. All'artista e all'uomo.»

articoli precedenti

aggiungi un commento