VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)


19.03.2009

Alain Clark: «Normale è bello»

Il pop sex symbol del momento spopola con una canzone dedicata al papà, pensa più a convolare a nozze che a svettare in cima alle classifiche e in conferenza stampa distribuisce dolcetti. In barba al mito sex, drugs&rock'n'roll     a cura di Francesca Binfaré

VOTA [ 12345 ] (3 voti)
Alain Clark si presenta all'incontro con la stampa offrendo dei biscotti olandesi. Esordisce dicendo che ha lasciato Amsterdam con la pioggia, «che meraviglia il vostro sole». E' carino ed educato, un bravo ragazzo.
«Credo sia importante essere normali, veri. E' un cliché che le star non abbiano una relazione stabile e vivano di droga e rock'n'roll: io sono fidanzato [prossimo al matrimonio, nda] e non uso droghe».
Eccolo qui, allora, il bravo ragazzo del momento con l'inseparabile cappello, in t-shirt, giacca e jeans, orgoglioso del suo album Live it out, in cui spicca la canzone di cui ci siamo tutte innamorate, Father & friend.

Questo brano lo hai scritto per tuo papà Dane...
«Volevo dirgli molto semplicemente quanto gli voglio bene».

E lui? Quanto si è commosso?
«Mi ha detto che non era possibile esprimere meglio questi sentimenti».

Il brano lo canti con lui: l'idea, molto affettuosa, è stata tua?
«Sì, ma se papà non avesse saputo cantare - fa parte di una cover band - non gliel'avrei proposto», dice ridacchiando.

articoli precedenti

aggiungi un commento