VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Colin Firth. Foto Kikapress

Colin Firth, 48 anni. L'attore inglese (Mamma Mia!) è ambasciatore delle Ong Oxfam International e Ucodep.


28.04.2009

Colin Firth: «Presidente Berlusconi, mi renda più fiero di essere "italiano"»

A due mesi dal G8, il ricordo di una vecchia promessa ai poveri della Terra. Lettera aperta di un attore ambasciatore delle Ong Oxfam International e Ucodep

di Colin Firth su Vanity Fair 18/09

VOTA [ 12345 ] (4 voti)
Ho una moglie italiana e sono padre di due giovani cittadini italiani... Anni fa il vostro ambasciatore a Londra mi ha conferito un'onorificenza per il mio contributo alla promozione dell'immagine dell'Italia all'estero. Un riconoscimento che mi ha spinto a impegnarmi ancora di più in questo senso.

Oggi, a poco più di due mesi dall'8 luglio, data in cui il governo italiano e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ospiteranno il G8, questo compito mi appare più urgente che mai.

Durante i tre giorni del summit, sette uomini e una donna decideranno il destino di 1,4 miliardi di persone tra le più disperate del mondo. Un appuntamento epocale per il governo italiano che, se ancora una volta dovesse venir meno alle promesse fatte per arginare povertà e ingiustizia, renderebbe difficile il mio lavoro come paladino del Paese che amo.

Al G8 del 2005 in Inghilterra otto capi di Stato, dei quali Berlusconi è l'unico ancora in carica, hanno promesso... di aumentare il livello globale dell'aiuto allo sviluppo a 50 miliardi all'anno entro il 2010 e di cancellare il debito di 41 nazioni... L'Italia, in particolare, è quella che meno ha tenuto fede alle promesse. La Spagna, in proporzione al proprio reddito interno, ha destinato nel 2007 il doppio del nostro Paese in aiuti allo sviluppo.

A marzo, come ambasciatore di Oxfam International e Ucodep, organizzazioni non governative impegnate nei Paesi in via di sviluppo, sono venuto a Roma per capire come la società civile potesse esercitare una pressione efficace sul governo in vista del G8...

Proprio mentre scrivevo questo articolo ho ricevuto la notizia che Gordon Brown è intervenuto personalmente per evitare il previsto taglio dei finanziamenti inglesi agli aiuti allo sviluppo... Brown ha ascoltato il Paese e ha dato un esempio importante che Berlusconi ha il potere di raccogliere e amplificare.

I politici danno il loro meglio quando sanno di essere osservati e valutati per le loro azioni. Se i nostri governanti credono che noi tutti, come cittadini, restiamo indifferenti, continueranno a non mantenere gli impegni...
Nel frattempo i Paesi dell'Ocse hanno già speso 8,4 miliardi di dollari per salvare dal tracollo le loro banche. Questa somma corrisponde a 70 volte la spesa per gli aiuti allo sviluppo.
...
Il presidente Berlusconi ha oggi di fronte a sé una scelta importante: la sua leadership del G8 potrà essere ricordata come il momento in cui l'Italia ha voltato la schiena ai più poveri del mondo, o, mi auguro di cuore, passare alla storia per il coraggio con cui l'Italia ha guidato il passo dei potenti della Terra nel soccorso a chi è infinitamente più povero. Siate certi di fargli sapere quale eredità preferite. I leader del G8 one), Blair (Gran Bretagna), Berlusconi (Italia, l'unico ancora in carica oggi), Putin (Russia), il presidente europeo Barroso e Schröder (Germania).

* Colin Firth, 48 anni, attore inglese (Il diario di Bridget Jones, Mamma Mia!), è ambasciatore di due Ong impegnate per migliorare le condizioni dei Paesi più poveri: Oxfam International e Ucodep. Dalla moglie Livia Giuggioli, romana, ha avuto due figli, Luca e Matteo.

articoli precedenti

aggiungi un commento