VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
foto Remo Casilli per Levi'sMOV

Il regista durante un incontro con i giovani al Levi'sMOV Lounge del Roma Film Fest

WINSPEARE AL ROMA FILM FEST

L'anno passato il regista ha partecipato in concorso al Festival internazionale del cinema di Roma con Galantuomini (Marc'Aurelio d'argento per la migliore attrice a Donatella Finocchiaro).
Il lavoro di quest'anno, presentato fuori concorso nella sezione Alice nella città, si chiama Sotto il Celio Azzurro


28.10.2009

Edoardo Winspeare:
«Sono pronto per il mio Baarìa in salsa salentina»

Dopo un documentario e dopo aver lavorato come attore in Noi Credevamo di Mario Martone, il regista di Galantuomini, Il miracolo e Sangue vivo è pronto per il suo quarto lungometraggio

VOTA [ 12345 ] (3 voti)
E' vero che il documentario è stata una parentesi ed è in procinto di lavorare su un nuovo film?
«Sto scrivendo un nuovo lungometraggio con Alessandro Valenti, che aveva già collaborato con me in Galantuomini. Tornerò a girare nel Salento, tra Lecce e provincia, con attori locali. Il protagonista sarà però Beppe Fiorello, già visto, anche lui, in Galantuomini».

E di cosa parlerà, questa volta?
«Prometto che non ci saranno né sangue né sparatorie: sarà una commedia a metà tra un Baarìa in salsa salentina e Asterix e Obelix. Se Asterix parla dell'ultimo villaggio romano circondato dai barbari, io parlerò dell'ultimo paese autenticamente salentino circondato dai barbari moderni, cioè da speculazione edilizia, corruzione, mancanza di rispetto per l'ambiente».

E Beppe Fiorello che parte avrà?
«Sarà il protagonista, Gino Pappadà, la star della tv locale Tele Tacco. Quello che vende le pentole in tv, per intenderci. Ci sarà da divertirsi».

articoli precedenti

aggiungi un commento