VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

Quale sarebbe, per te, la durata ideale delle effusioni pre-rapporto?

Cinque minuti
Fino a quindici minuti
Anche un'ora
Molto meglio saltarli

28.12.2006

Sesso: preliminari un optional?

Secondo i risultati di un recente studio, per l'eros femminile non sarebbero così indispensabili come si è portati a credere...

di Alice Politi

VOTA [ 12345 ] (3 voti)
Brutte notizie per le donne che, di punto in bianco, potrebbero dover rinunciare alle tanto piacevoli e desiderate "coccole pre-rapporto".

Secondo quanto emerso da un recente studio condotto da uno psicologo del canadese Royal Victoria Hospital, l'uomo e la donna impiegano lo stesso tempo per eccitarsi. Una scoperta che, se confermata da ulteriori studi, priverebbe di fondamento la convinzione diffusa secondo cui la donna avrebbe bisogno di più tempo per "riscaldarsi".

Lo psicologo Irv Blink ha pensato di misurare il tasso di eccitazione sessuale ricorrendo alla termografia, utilizzando cioè una telecamera a infrarossi che serve a verificare il calore emesso dal corpo.

Sottoposti alla visione di un film a luci rosse, 28 uomini e 30 donne avrebbero pertanto risposto in modo simile, manifestando i primi segnali di eccitazione nei primi 30 secondi dall'inizio del filmato.

Unica differenza, seppur minima, quella relativa al raggiungimento della massima eccitazione: per gli uomini ci sono voluti 664,6 secondi, per le donne 743.

articoli precedenti

aggiungi un commento