VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

La coppia Vaughn-Aniston nel film Ti amo, ti odio, ti...

sondaggio

Secondo te, quale principale fattore genera crisi in una coppia?

La vita routinaria
L'assenza di progetti comuni
La sessualità assopita
Poca autonomia reciproca

28.12.2006

Coppia: perché finisce
un amore

Un sondaggio getta una luce sui motivi per cui molte relazioni all'apparenza consolidate giungono al capolinea

di Alice Politi

VOTA [ 12345 ] (8 voti)
Amanti, complici, innamorati inseparabili e affiatati. Poi, all'improvviso, il magnetismo finisce. E ci si ritrova a litigare, forse anche a tradire, di certo a chiedersi se sia giusto puntare ancora su quella persona o se non sia molto meglio chiudere una volta per tutte.

Ma perché? La domanda è alla base di un sondaggio realizzato dal sito di dating on line Parship, che ha voluto indagare proprio le ragioni che portano alla rottura di molte coppie consolidate.

Dai dati emersi, a determinare la rottura sarebbero soprattutto motivi "interni" alla relazione. Sembra che il problema consista nell'incapacità di mantenere attivo un vero dialogo. "Non ci si parla più... se non delle cose pratiche quotidiane... e si diventa dei noti sconosciuti": così la pensa infatti il 25 per cento delle donne e il 20 per cento degli uomini intervistati.

L'abitudine, poi, fa il resto. Al punto che "Si dà l'altro per scontato, si perdono le piccole attenzioni romantiche...", come evidenziano il 19 per cento delle donne e il 13 per cento degli uomini.

In certi casi, la crisi è spiccatamente legata ai sentimenti: "semplicemente... è finito l'amore", sostengono il 17 per cento degli uomini e il 13 per cento delle donne. Ma non basta. Un serio motivo di rottura è infatti il tradimento, quando "Uno dei due si innamora di qualcun altro", come sottolineato dal 12 per cento degli uomini e dal 7 per cento delle donne.

Ma ad alimentare la tensione fra i due partner può esserci anche un forte orgoglio personale: "Quando non si sa più chiedere scusa, fare un passo indietro, abbassare le armi". Lo pensano soprattutto gli uomini (15 per cento, contro un 7 per cento femminile).

Dulcis in fundo, la mancanza di progettualità comune ("si continua a pensare da single e non viene curata la coppia") è un elemento destabilizzante per l'11 per cento degli uomini e il 12 per cento delle donne, così come il calo della libido "non si fa più l'amore regolarmente..." (risposta scelta dal 9 per cento degli uomini e dal 6 per cento delle donne).

articoli precedenti

aggiungi un commento