VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

sondaggio

Che età avevi la prima volta che hai fatto l'amore?

Meno di 14 anni
Tra 14 e 17 anni
Tra 17 e 20 anni
Tra 20 e 25 anni
Più di 25 anni

28.12.2006

Sesso: perché piace così tanto

Alcuni scienziati dell'Università di Auckland hanno tentato di dare una risposta all'enigma con un esperimento

di Alice Politi

VOTA [ 12345 ] (6 voti)
TAGS: ricerche, eros
D'accordo, è un modo piacevole per mettere al mondo dei bambini e, più in generale, anche una via efficace per ristabilire l'armonia di coppia dopo una lite infuocata.

Ma perché gli esseri viventi ne sono così fortemente attratti? Alcuni scienziati della Auckland University hanno tentato di risolvere il mistero facendo un esperimento con alcuni funghi unicellulari. Hanno usato due specie, di cui una soltanto in grado di riprodursi sessualmente. Normalmente, i funghi unicellulari sono asessuati ma, ponendoli sotto condizioni di particolare stress, i ricercatori hanno sollecitato lo sviluppo di spore maschili e femminili.  In un ambiente privo di agenti stressanti sia la specie sessuata, sia quella asessuata hanno dimostrato lo stesso tasso di riproduttività. Ma una differenza è emersa in un ambiente più rigido o con una temperatura più elevata: nell'arco di 300 generazioni, il tasso di crescita riproduttiva della specie sessuata è cresciuto del 94 per cento, rispetto all'80 per cento della specie asessuata.

Lo studio sembra dimostrare quindi una teoria del biologo del 19° secolo August Weismann, secondo cui il sesso servirebbe a consentire alle specie di evolversi e adattarsi alle condizioni ambientali più in fretta.

articoli precedenti

aggiungi un commento