VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Archivio Condé Nast

Archivio Condé Nast

sondaggio

Per te, primavera=risveglio dei sensi?

Sempre
No
Solo in alcuni anni
Non noto differenze con le altre stagioni

03.04.2007

Eros: hai la sindrome
di primavera?

Pensieri d'amore a go-go, libido al top, flirt in rapida ascesa, tra i sintomi più frequenti. I più "colpiti"? I metereopatici. E la scienza dice che...

di Alice Politi

VOTA [ 12345 ] (5 voti)
Che l'arrivo della primavera coincida con un improvviso risveglio dei sensi è risaputo. Energia (e libido) al top, pensieri d'amore a go-go, flirt addiction in rapida ascesa...

È la "febbre di primavera" si sente spesso ripetere, e i più colpiti sarebbero proprio i soggetti metereopatici, coloro cioè che risultano più sensibili ai cambiamenti del tempo.

Adesso, uno studio americano sembra attribuire a questa "sindrome" un fondamento scientifico. «Per secoli i poeti hanno scritto degli effetti della primavera», ha evidenziato Norman Rosenthal, psichiatra dell'Università di Georgetown e autore dello studio. «Sapevano, per esempio, che il livello di energia sessuale in questo periodo dell'anno aumenta. Solo adesso, però, sappiamo perché tutto ciò accade».

Gli scienziati hanno infatti scoperto che con il cambio di stagione, la retina, la parte dell'occhio collegata al cervello attraverso il nervo ottico, reagisce alle variazioni della luce, stimolando dei cambiamenti ormonali. Secondo i biologi evoluzionisti, i nostri corpi sono programmati proprio per essere più attivi quando il livello di ormoni cambia all'aumentare della luce. Obiettivo: acquistare energia e dedicarsi alla riproduzione.

Non per niente, la primavera è proprio la stagione in cui le attenzioni degli uomini si rivolgono al sesso. In questo periodo dell'anno, infatti, il loro livello di fertilità è più alto che mai.

articoli precedenti

aggiungi un commento