VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)
Courtesy Archivio Condé Nast

Courtesy Archivio Condé Nast

sondaggio

Pensi che gli uomini di oggi siano davvero cambiati?


No
Sono cambiati solo in minima parte
E' cambiato solo un gruppo esiguo

13.02.2009

Identikit dei nuovi uomini

Più sensibili, introspettivi, attenti alla propria stabilità emotiva: gli uomini italiani si soffermano, come mai prima d'ora, sul concetto di autostima. Ecco il profilo tracciato da una nuova ricerca
Di Alice Politi

VOTA [ 12345 ] (1 voto)
Addio macho, benvenuto maschio "doc". Gli uomini di oggi non sono più quelli di una volta. Meglio così? Secondo gli ultimi studi, pare proprio di sì. Una ricerca condotta dall'ISPO per conto della Società Italiana di Andrologia e intitolata Gli uomini italiani e l'autostima, fotografa un uomo sostanzialmente più "saggio", sensibile alle emozioni e molto più impegnato, rispetto al passato, nella ricerca di una stabilità emotiva. Non solo. È un uomo consapevole dei propri limiti, capace di riconoscerli e accettarli, ma anche giusto, leale, ironico, allegro. È attento all'ambiente e, dulcis in fundo, dà più spazio alle emozioni.

Dallo studio, condotto su 800 italiani di età compresa fra i 18 e i 60 anni, è emerso che l'elemento che più caratterizza l'uomo di oggi è un'attenzione tutta nuova al concetto di autostima, intesa come il "piacersi", essere soddisfatti di sé, essere capaci di affrontare i problemi.
Ma da cosa è dettata, in particolare, l'autostima? Al primo posto c'è la realizzazione dei propri obiettivi (45%), seguono l'equilibrio tra sé e il mondo esterno (40%), la conoscenza di sé (37%), l'accettazione dei propri limiti (34%) e il carattere personale (33%).
Tra i fattori esterni spiccano invece i rapporti interpersonali (26%), i successi/insuccessi (21%) e il confronto con gli altri (19%).

Per quanto riguarda il rapporto di coppia, l'armonia tra partner e l'autostima si alimentano a vicenda. In particolare, quando l'autostima maschile è solida si affrontano le situazioni in maniera costruttiva, quando invece non è sufficientemente strutturata attorno a una percezione positiva del sé, possono emergere atteggiamenti discordanti. Ma stabilità di coppia significa anche complicità, comprensione e condivisione di eventuali problemi sessuali. A tal riguardo, infatti, il 72% degli uomini italiani dichiara che una defaillance sessuale non influisce sulla propria autostima.
Non per niente, il 92% degli uomini italiani con una relazione di coppia stabile ha un alto livello di autostima, contro l'81% di chi è single.

E adesso rispondi al sondaggio UOMINI: SONO CAMBIATI?

articoli precedenti

aggiungi un commento