VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Bastano 2 minuti: controlla la tua posta elettronica e segui le istruzioni contenute nella mail che ti abbiamo appena inviato.
Con un click confermi la tua iscrizione a Style.it e inizi subito a navigare nel nuovo mondo di Style.it da protagonista! Se non hai tempo in questo momento, non c'è problema! Puoi scoprire le novità del sito e navigare fra i nostri servizi, i nuovi canali, la community. Però ricorda che se confermi la tua iscrizione e navighi sempre come utente loggata... c'è più divertimento!

VECCHIO UTENTE

Ciao!

Hai visto quante novità su Style.it? Una nuova grafica, una nuova community e moltissime nuove opportunità per diventare protagonisti del sito. Vuoi scoprire il mondo di Style.it? Contatta la redazione inviando un email a lestylersietevoi@style.it e riceverai le istruzioni per confermare la tua registrazione.
Basteranno pochissimi click! :-)

UTENTE NON RICONOSCIUTO

Utente non riconosciuto!

La password e l'utente/email che hai inserito non sono stati riconosciuti. Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Basteranno pochissimi click! :-)

La blogger Myriam Sorbo

Guarda la gallery

07.09.2009

Non sporcate quella rosa!

Basta violenza contro le donne. Per fermare il fenomeno che avvelena il mondo il 9 e 10 settembre sono in programma dibattiti e gesti concreti di solidarietà. Anche dal mondo dei blogger

VOTA [ 12345 ] (12 voti)
Una rosa bianca che a poco a poco diventa nera. Sporca. Proprio come sudicia è la violenza compiuta contro le donne. E' appunto una rosa che nasce immacolata, segno del candore femminile, e poi viene avvelenata dai soprusi, il simbolo della campagna di comunicazione lanciata in occasione della Conferenza internazionale sulla violenza contro le donne, in programma a Roma il 9 e 10 settembre, voluta dal ministero delle Pari Opportunità in collaborazione con il ministero degli Affari Esteri, nell'ambito delle iniziative della presidenza italiana del G8.

In quei due giorni tutti gli italiani sono invitati a manifestare la loro solidarietà alle donne vittime di abusi indossando qualcosa di bianco che - visibilmente - serva da denuncia contro un fenomeno troppo spesso taciuto, per paura o vergogna.

Sarà il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a inaugurare l'evento alla Farnesina. Seguiranno gli interventi del ministro degli Esteri Franco Frattini, del ministro per le Pari Opportunità Maria Rosaria Carfagna, del premio nobel Rita Levi Montalcini, del vice segretario generale delle Nazioni Unite Asha Rose Migiro, Chantal Compaoré, moglie del Presidente del Burkina Faso, e Manda Zand Ervin, fondatrice e presidente dell'Alleanza delle donne iraniane. Il dibattito sarà incentrato sui temi della violenza a 360°, da quella sessuale e domestica a quella sul lavoro, nei conflitti armati e sulle bambine.

Un gruppo di amiche-blogger ha raccolto la sfida e deciso di manifestare solidarietà alla causa pubblicando il 9 settembre, simultaneamente sui rispettivi blog, un messaggio accompagnato da una foto per dire basta alla violenza. Perché unite si vince.

articoli precedenti

aggiungi un commento