Torino, al via il Salone del Gusto e Terra Madre

di Margot  Silva 

Dal 25 al 29 ottobre al Lingotto Fiere, la più importante mostra enogastronomica al mondo. Oltre 1000 espositori provenienti da 100 Paesi diversi. Per curiosare, assaggiare e riscoprire la tradizione delle eccellenze locali

Margot  Silva

Margot  Silva

ContributorLeggi tutti


Presidio Sonè dei Dogon
 Foto: Paola Viesi per la mostra Cibi che cambiano il
mondo

Presidio Sonè dei Dogon
Foto: Paola Viesi per la mostra Cibi che cambiano il mondo

Cibi che cambiano il mondo è questo il filo conduttore del Salone Internazionale del Gusto che si apre oggi a Torino, al Lingotto Fiere e nell'adiacente Oval, fino al 29 ottobre. Un evento unico che per la prima volta coinvolge anche Terra Madre - la rete mondiale tra le comunità del cibo - per raccontare le diversità agroalimentari di ogni continente, dando voce a chi coltiva e trasforma i suoi prodotti.

In questa edizione 2012 si parte da una consapevolezza, o meglio, da un obiettivo: rivoluzionare il sistema che regola questo mondo in crisi proprio a partire dal cibo. Per questo l'immagine simbolo dell'evento è la mela di Newton, che sintetizza il cambiamento e invita i visitatori a scegliere gli alimenti usando la testa.

Ma quali sono i cibi che cambiano il mondo? «Si è perso il valore del cibo, ormai scelto solo in base al suo prezzo. - spiega Carlo Petrini, presidente di Slow Food - Dobbiamo lottare tutti insieme per dare spazio a un nuovo paradigma, che sostiene l'educazione alimentare, tutela il nostro territorio, promuove la diffusione di orti comunitari e ridà valore e dignità al lavoro dei contadini. E la base di questo nuovo sistema sta principalmente nel ridurre lo spreco di cibo, che oggi al mondo raggiunge addirittura il 45% di quello prodotto. La mia convinzione - conclude Petrini - è che il ritorno alla terra sarà una delle risposte fondamentali per uscire dalla crisi».

Vediamo ora alcuni numeri: 80.000 mq allestiti, 1000 espositori in arrivo da 100 Paesi, tra presidi Slow Food e comunità del cibo, con prodotti che non sono mai usciti dai loro villaggi. Saranno presenti le principali regioni italiane con stand dove potrete scoprire le eccellenze locali e gustare i sapori tradizionali. I Food Blogger di "Gente del Fud", il Social fud network ideato dal Pastificio Garofalo, vi mostreranno alcune ricette realizzate con gli ingredienti dei produttori presenti. Si propone cibo, ma si fa anche del bene all'ambiente. Tutto al Salone del Gusto è infatti pensato per avere il minor impatto possibile sul Pianeta. Il peso sull'ecosistema è stato ridotto del 65% rispetto all'edizione del 2006, diminuendo i rifiuti non riciclabili e le emissioni di CO2.

Gli eventi: Oltre al grande mercato che si snoda tra il Lingotto Fiere e Oval, che potrete visitare magari gustando uno spuntino al volo delle Cucine di Strada, ci sono 170 eventi su prenotazione come i Master of food, per imparare direttamente con le mani in pasta, 8 attività educative e 24 percorsi formativi per le scuole. 50 chef presenti e 49 conferenze in cui approfondire temi che vanno dall'economia alla sostenibilità, dall'agricoltura alla gastronomia. Da segnare in agenda anche i Laboratori del Gusto e gli Incontri con l'Autore in compagnia di chef, vigneron, birrai ed esperti; i Teatri del Gusto per scoprire i segreti con cui cuochi rinomati preparano i loro piatti simbolo, l'Enoteca con 1200 etichette e gli Appuntamenti a tavola, per fare il giro del mondo restando in Piemonte.

Non solo vino! Il cibo è giusto abbinarlo sempre a qualcosa di buono da bere: produttori di succhi, distillati, liquori provenienti dai luoghi più remoti del Terra, mostreranno a tutti gli appassionati i trucchi della loro produzione. Gli amanti di sushi potranno forse apprezzare il Sakè, la bevanda alcolica prodotta dalla fermentazione del riso con l'ausilio della muffa aspergilius oryzae. Un ricco programma dei Laboratori del Gusto avvicinerà invece alle pratiche del bartending moderno e della mixology. I più noti e spericolati bar tender italiani si esibiranno in originali performance.

Salone Off Se vi rimane del tempo, allora potete dare un'occhiata agli eventi collaterali. In piazza Carignano vi aspetta la mostra fotografica Cibi che cambiano il mondo, organizzata da Slow Food insieme alla Città di Torino. E la sera? Toglietevi uno sfizio partecipando ai concerti musicali nei locali più trendy. Sempre, ovviamente, nel rispetto delle biodiversità.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email