Sensofwine, se il vino parla ai sensi

di Simone Cosimi 

Ottava edizione per la rassegna enogastronomica nel cuore di Roma: tre giorni dedicati alle eccellenze italiane con i migliori 80 produttori d'Italia. E più spazio al cibo gourmand

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Sensofwine, la kermesse romana dedicata alle eccellenze dell'enogastronomia, torna a stuzzicare gusto, vista e olfatto dal 18 al 20 gennaio. E lo fa scegliendo una cornice di assoluto prestigio, quella del Complesso di Santo Spirito in Sassia, nel cuore della Capitale a pochi metri da piazza San Pietro. La rassegna, ideata da Luca Maroni, tocca la sua ottava edizione (80mila visitatori negli anni, 12mila solo l'anno scorso) con alcune gustose novità al cartellone.

Anzitutto, Mixology-ricette da bere: un laboratorio dal vivo dove sperimentare inediti cocktail realizzati a base di vino o di specialità gastronomiche dei produttori partecipanti. Protagonisti caffè, spezie, cioccolato e molte altre leccornie tricolori. Il pubblico potrà ovviamente metterci le mani. Altra trovata inedita, SenseofD: la terza dimensione del vino. Philippe Antonello & Stefano Montesi allestiranno un vero e proprio set per la realizzazione di scatti in 3D che nel giro di poche ore potranno essere apprezzati, muniti degli appositi occhialini, sui monitor del salone del vino. Per vivere il vino in tutti (e cinque) i sensi.

Novità a parte, la formula è sempre quella, rodata e garantita dal successo riscosso negli anni, che vede al centro i corner Stille di grappa, il Salotto delle anteprime e il Wine bar con esperti sommelier al servizio dei visitatori-assaggiatori, oltre alle degustazioni guidate da Luca Maroni, alle quali è possibile prenotarsi dal sito ufficiale.

Qualche numero della nuova edizione di Senseofwine: oltre 80 produttori provenienti da tutta Italia e riuniti grazie all'attenta selezione di Maroni sulla base del suo Annuario dei migliori vini italiani 2013. Oltre 500 vini in degustazione (qui tutti gli espositori), insieme a una selezione di ricercatezze gastronomiche. In altre parole: il più grande evento (privato) sul vino organizzato in Italia.

Per chi non ne avesse abbastanza, da quest'anno più spazio anche al cibo: in programma degustazioni e presentazioni guidate in prima persona dai produttori - una ventina - alla scoperta dei segreti sensoriali delle rispettive specialità, dall'aceto balsamico tradizionale al caffè biologico passando per tartufo, salumi, olio, pasta e dolci. Si inaugura (su invito) giovedì 17 gennaio alle 19:00 all'Auditorium Conciliazione con la premiazione dei migliori produttori presenti nell'Annuario e un ospite d'eccezione: Andrea Bocelli. Il tenore (e sommelier ad honorem) riceverà il Premio al merito. Da venerdì 18 a domenica 20, invece, ingresso aperto al pubblico (15 euro) al Santo Spirito in Sassia.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email