Algida, 15 milioni di euro per amore dei bambini

di Inés Bahia 

Da Algida (Gruppo Unilever) l'impegno a sostenere per tre anni la Campagna mondiale Every One di Save The Children. Con una donazione milionaria

Inés Bahia

Inés Bahia

ContributorScopri di piùLeggi tutti


In foto: palloncini di REGALA UN SORRISO, AIUTA UN
BAMBINO

In foto: palloncini di REGALA UN SORRISO, AIUTA UN BAMBINO

Nel 2012 la Fondazione Unilever, con l'obiettivo di contribuire a ridurre il tasso di mortalità infantile e materna nel mondo, in supporto al Millenium Development Goals Four and Five promosso dall'ONU, ha preso l'impegno di sostenere per tre anni la Campagna mondiale Every One di Save The Children con una donazione di 15 milioni di euro.

Quest'anno, Unilever Italia, con Algida, ha donato più di un milione di euro con il progetto REGALA UN SORRISO, AIUTA UN BAMBINO, patrocinata dal Comune di Milano. L'iniziativa è stata presentata a Milano il 6 giugno presso Palazzo Marino, durante una conferenza stampa moderata Alessandra Ravetta condirettore della testata Prima Comunicazione.

All'incontro hanno preso parte: Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociale e Cultura della Salute del Comune di Milano; Claudio Tesauro, Presidente Save the Children Italia, Angelo Trocchia, Presidente Unilever Italia; e infine il cantautore Roberto Vecchioni.

Al cospetto dell'assessore Majorino, i presidenti di Save the Children e di Unilever Italia, hanno dichiarato che Unilever e Save the Children lavoreranno in sinergia per ridurre il tasso di mortalità dei bambini nel mondo.

«La partnership tra Save the Children e la Fondazione Unilever è un importante esempio di responsabilità sociale d'impresa» ha commentato Claudio Tesauro, aggiungendo che l'iniziativa «ha un approccio globale che punta a fare network, a mobilitare i dipendenti e l'opinione pubblica. Solo contribuendo ad una sensibilizzazione quanto più vasta possibile sulla tematica della mortalità infantile, infatti, potremo contribuire a evitare milioni di morti silenziose: quelle dei circa 7 milioni di bambini che ogni anno perdono la vita per cause veramente banali»

Della stessa opinione è anche Angelo Trocchia che ribadisce che «prendersi cura delle generazioni future è una parte fondamentale della nostra vision oltre che essere una nostra responsabilità». La partnership Save the Children- Unilever Italia si articolerà, non solo attraverso finanziamenti diretti, ma anche con una serie di campagne di sensibilizzazione rivolte ai consumatori, di progetti di cause-related marketing, e di iniziative che coinvolgono i dipendenti Unilever.  Il presidente di Unilever Italia aggiunge che l'obiettivo della donazione della Fondazione Unilever è aiutare  Save the Children a raggiungere oltre due milioni di bambini e di mamme entro il 2015. Inoltre aggiunge che «Unilever Italia ha contribuito donando, ma non è sufficiente: è importante investire nel coinvolgimento degli individui e nella sinergia con le istituzioni affinché tutti si adoperino per la soluzione dei problemi»

Istituzioni, cittadini e imprese uniti in sinergia per trovare soluzione ai problemi. Questo è il concept della Conferenza Stampa promossa dal Comune di Milano con l'intento di sensibilizzare i cittadini rispetto al diritto all'infanzia.

«Anche Milano» dichiara l'assessore Pierfrancesco Majorino «ha il dovere di mobilitarsi per garantire a ogni bambino il diritto di vivere in modo dignitoso attraverso il riconoscimento dei propri diritti. Per questo siamo al fianco di Save the Children e della sua campagna EveryOne che si adopera per ridurre la mortalità infantile in quei paesi segnati da tale problema. Ed è fondamentale il sostegno di grandi realtà imprenditoriali, soprattutto in una fase economica e sociale molto difficile»

E a proposito del sostegno delle imprese, il Vice presidente Unilever Italia Paolo Radi ha annunciato che «nel nostro Paese sarà Algida a sostenere questa iniziativa che parte dall'assunto che ogni bambino deve poter vivere un'infanzia felice e che ciascuno di noi deve fare la sua parte». E ha aggiunto che anche Algida e Save The Children fanno la loro parte per sostenere i diritti all'infanzia, ma che c'è  «bisogno dell'aiuto dei media per chiedere a tutti di unirsi a noi, scoprendo come sostenere l'iniziativa su www.facebook.com/AlgidaItalia»

Il cantautore milanese, Roberto Vecchioni, esprimendosi sull'iniziativa REGALA UN SORRISO, AIUTA UN BAMBINO ha asserito che «Questa iniziativa ha un valore essenziale nella costruzione di un mondo migliore: può contribuire a regalare felicità a tutti i bambini del mondo, perché non c'è cosa migliore che farli sorridere» l'artista ha poi evidenziato quanto sia importante l'impegno che devono assumere le aziende nei confronti della comunità «come il compito dell'artista non è quello di vivere per sé ma di essere nel mondo, così è compito delle grandi realtà aziendali non pensare solo a produrre, vendere o accumulare, ma essere a disposizione dell'umanità». E sul ruolo di Algida, storico marchio, legato alla felicità e al sorriso, ha concluso «oggi abbiamo scoperto che Algida dopo aver costruito prodotti conici, adesso produce prodotti iconici»

Tutti noi, aziende private, cittadini, pubblico, opinion leader, siamo chiamati a impegnarci nel regalare un sorriso ai bambini. Questo è il messaggio che vogliamo condividere con gli italiani anche attraverso i media.

A conclusione della conferenza stampa, presso Piazza della Scala, dopo un taglio del nastro, si è svolta un'azione poetica a cura di Corona Events per il Teatro Franco Parenti, con l'obiettivo di sensibilizzare sul tema dei diritti all'infanzia. Un evento emozionante che ha coinvolto i milanesi, tra gelati e palloncini, per donare un sorriso e un po' di allegria a tutti: grandi e piccini.



DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email