Luca Martini, migliore sommelier del mondo

di Alice Rosati 

Grande festa per l'Associazione Italiana Sommelier che ha visto trionfare nella competizione mondiale l'arentino Luca Martini. Secondo e quarto posto per altri due italiani

Alice Rosati

Alice Rosati

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Nella foto da sinistra il presidente nazionale AIS Antonello
Maietta, Luca Martini e il presidente di AIS Toscana Osvaldo
Baroncelli

Nella foto da sinistra il presidente nazionale AIS Antonello Maietta, Luca Martini e il presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli

Luca Martini si è aggiudicato il titolo di Miglior Sommelier del mondo. Toscano di Arezzo, 32 anni, si è affermato nella competizione che si è svolta lunedì 22 aprile all'Hotel Park Lane Sheraton a Londra, lasciando al secondo posto a pari merito il francese Jonathan Fillon e il triestino Dennis Metz. Al quarto posto, un altro italiano: il pistoiese Andrea Balleri.

A questa terza edizione del concorso, organizzato dalla Worldwide sommelier association, hanno partecipato 22 candidati provenienti da 19 diversi paesi. Una giornata iniziata con le prove della semifinale, ovvero un questionario con domande che spaziavano dall'enografia internazionale all'enologia, dai vitigni a birre, liquori, distillati e acque, oltre ad abbinamenti cibo-vino, alla degustazione alla cieca di due etichette da riportare per iscritto in inglese e a una prova di comunicazione. I tre sommelier che hanno ottenuto il miglior punteggio si sono quindi sfidati sul palco della grande ballroom dell'Hotel Park Lane Sheraton.

La finale, condotta interamente in lingua inglese, ha visto i tre sommelier destreggiarsi con la degustazione e il riconoscimento di due vini, il servizio di un aperitivo, la richiesta di un suggerimento di un cocktail, l'abbinamento di vini a due menu, la decantazione di un vino rosso, un'ulteriore prova di comunicazione e la descrizione delle caratteristiche delle etichette elencate in una carta dei vini.

Prove che hanno decretato il trionfo di Luca Martini, sommelier dell'Osteria da Giovanna di Arezzo, già Miglior Sommelier d'Italia nel 2009 e Miglior Sommelier di Toscana nel 2007. «Una soddisfazione immensa, un'emozione indescrivibile - ha detto il neocampione Luca Martini - il vino è la mia passione, mi piace conoscere ogni cosa di questo prodotto della natura, la sua storia, le sue caratteristiche e fin da giovanissimo, lavorando nel ristorante della mia famiglia, ho avuto modo di scoprire questo meraviglioso mondo. Per arrivare a questi livelli occorre mettersi in discussione al fine di crescere personalmente e professionalmente e oggi questo titolo è frutto di costanza e grandi sacrifici, ma il merito non è solo mio. Lo devo ad un lavoro di squadra: per raggiungere certi risultati non possiamo restare da soli, abbiamo bisogno di tutti partendo dalla famiglia, fino all'associazione, i sommelier, gli amici e i miei grandi maestri che ringrazio».

LEGGI ANCHE:

>> Nadia Santini migliore chef donna del mondo

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email