Chutney di arance e cipolle

di Anna Marconi 

Si ispira a un abito di Cèline, collezione Primavera/Estate 2012, la ricetta del chutney da gustare a colazione o regalare agli amici!

Anna Marconi

Anna Marconi

Leggi tutti


Foto di Anna Marconi

Foto di Anna Marconi

CÉLINE PE 2012 / CHUTNEY DI ARANCE E CIPOLLE

INGREDIENTI
4 arance biologiche non trattate (600gr senza la buccia), 4 cipolle (1 di tropea, 1 dorata e 2 bianche), 300gr di zucchero, 150ml di aceto di mele, 1 cucchiaino di sale.

PROCEDIMENTO
Sbucciate le arance, le cipolle e tagliate il tutto in pezzi non troppo piccoli. Metteteli in una pentola assieme a mezzo bicchiere di acqua, coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco lento per circa un'ora mescolando di tanto in tanto e facendo attenzione che non si attacchino sul fondo. Quando le arance e le cipolle avranno una consistenza quasi gelatinosa aggiungete l'aceto, lo zucchero e il cucchiaino di sale. Fate cuocere per un'altra ora a fuoco lento mescolando di tanto in tanto.
Quando il chutney è pronto avete più soluzioni:

a) potete decidere di metterlo in vasetti di vetro che si conserveranno in frigorifero e si dovranno consumare entro 10 giorni decidendo così di mangiare chutney anche a colazione;

b) potete sempre metterlo in vasetti di vetro da abbellire con fiocchi e nastrini pronti per essere regalati a più amici (e la figura è assicurata!);

c) potete chiamare la mamma, la nonna o la zia e chiedere loro come si chiudono ermeticamente i barattoli a 'mo di conserva;

d) potete fidarvi di me e sterilizzarli cosi: prendete una pentola alta e capiente, posizionate dentro i barattoli in vetro da sterilizzare e i relativi tappi messi da parte, non avvitati mi raccomando altrimenti otterrete una buonissima composta d'aria sottovuoto (i tempi di Marcel Duchamp con l'opera "Aria di Parigi" sono già passati!). Coprite il tutto con acqua e fate bollire per 30 minuti. Aspettate che l'acqua di raffreddi un po' (niente ustioni di primo grado per favore!), estraeteli, riempiteli di chutney e chiudete tutti i vasetti con i tappi. Rimetteteli nella pentola assicurandovi che siano ancora una volta ricoperti di acqua, fate bollire per 30 minuti e aspettate questa volta che si raffreddino in pentola.

In questo modo avrete ottenuto dei vasetti ermetici che si conservano anche per 5 mesi nella vostra credenza.


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email