Mo te lo cucino a papà:
Candele con ricotta,
alici e pomodorini

di Francesco Uccello 

Francesco vuole preparare una cena romantica per sua moglie. Da dove iniziare? Ecco la ricetta suggerita da Pasquale Palamaro, chef del ristorante Indaco dell'Hotel Regina Isabella di Ischia

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti


La ricetta dello chef Pasquale Palamaro

La ricetta dello chef Pasquale Palamaro

Cosa succede quando il protagonista di Mo te lo spiego a papà si trova alle prese con un invito particolare, una cena last minute, una festa per bambini, un pranzo coi suoceri o una qualunque altra scelta in ambito culinario? Semplice: si telefona all'amico Pasquale Palamaro, chef del ristorante Indaco dell'Hotel Regina Isabella di Ischia, e ci si appella alla sua (inesauribile) creatività!

«Pronto Pasquale, solo tu mi puoi aiutare»
«Che è successo?»
«Voglio preparare una cenetta romantica per mia moglie».
«E i bambini?»
«Zitto che ho avuto il via libera dai nonni che se li tengono una serata».
«Bene e che vorresti preparare?»
«Lo chef sei tu. Io so solo che se è vero che siamo quello che mangiamo, io voglio mangiare solo cose buone (cit. dal fim Ratatouille)».
«Allora ti consiglio delle Candele con ricotta, alici di Cetara e pomodorini».
«Mamma mia non ce la farò mai»
«Se mi segui passo passo la tua tavola sarà uno spasso».
«Sono pronto e già ai fornelli, dimmi tutto»
«Unisci la ricotta con della maggiorana e poi mettila in un sacchetto a poche».
«La maggiorana? Il sacchetto a poche? Pasquale parla commestibile».
«La maggiorana è un'erba aromatica e il sacchetto è quello che si usa pure per guarnire i dolci, ma tu lo userai per riempire le candele».
«Adesso sì. Mi sembrava più difficile».
«Poi metti sul fuoco la pentola con l'acqua per cucinare le candele e in una padella un filo d'olio, extravergine d'oliva mi raccomando, con uno spicchio d'aglio e lascia rosolare per qualche minuto».
«E questa è facile Pasquale, non lo faccio bruciare l'aglio. Continua pure».
«Poi aggiungi i pomodorini del piennolo, che è una varietà tipica del Vesuvio, che hai precedentemente tagliato e lasciali cuocere fino a che non si rompono del tutto creando il sughetto».
«Ma la parte difficile quando arriva?»
«Non c'è tranquillo, dovrai fare attenzione solo al momento dell'impiattamento».
«Ce la posso fare».
«Sala l'acqua e quando è al dente scolala. Mi raccomando al dente».
«Al dente… spaccato non ti preoccupare».
«Ora prendi il sacchetto a poche e riempi con il preparato ogni singola candela che metterai su una placca da forno con un filo d'olio».
Mamma mia ci metterò una vita».
«Sì, ma sarà un gesto d'amore quello di aver riempito tutte le candele».
«Sicuro».
«Al momento della serata, quando sarai pronto, passa la pasta per 5 minuti nel forno a 180°. Nel frattempo adagia la salsa di pomodoro che hai preparato nel piatto e posizionaci su le candele, guarnendo il tutto con 3 o 4 alici di Cetara».
«Pasquà, aggiungo olio?»
«Un filo d'olio ancora e del basilico».
«Perfetto, ma il vino
«Per questo piatto ti consiglio un Asprinio d'Aversa delle Cantine Grotta del Sole
«Chef tutto è pronto, speriamo bene».
«Se hai fatt chell che aggia ritt a te, mangerai comme nu Re». (trad. dal Napoletano: Se hai fatto quello che ho detto a te di fare, mangerai come un Re)

Candele con ricotta, alici di Cetara e pomodorini

Ingredienti per la coppia
160 gr. di Candele
8 filetti di alici Cetara
150 gr. Pomodorini del Vesuvio
60 gr. di ricotta fresca
Maggiorana, sale, olio extravergine d'oliva e basilico tutto q.b. (che sarebbe quanto basta)

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email